Arredamento scandinavo – Porta lo stile nordico nella tua casa

Reso popolare dall’Ikea, l’arredamento scandinavo ha preso piede nelle case degli italiani, nell’ultimo decennio. Anche questo stile è contemplato nella categoria dell’arredamento etnico, anche se, quando pensiamo a mobili etnici, immaginiamo tutt’altro stile.

Quello scandinavo non è il tipico arredamento classico che si può trovare in Italia, infatti le differenze sono ben evidenti. Bisogna sempre ricordare che l’arredamento che oggi abbiamo in casa è un derivato dello stile degli ultimi secoli ed è quindi influenzato dalla cultura che abbiamo, che è a sua volta influenzata dal clima e dalle condizioni presenti. Come sappiamo le condizioni climatiche in Svezia e Norvegia non sono proprio le stesse esistenti nella nostra meravigliosa penisola.

Caratteristiche principali dell’arredamento scandinavo

Come abbiamo detto, oggi più che mai, è di moda inserire elementi dal design svedese o scandinavo nelle nostre case. L’arredamento nordico è contraddistinto dallo stile elegante, sobrio e molto funzionale. Uno stile che evoca i grandi spazi aperti, le serate davanti al fuoco, un disegn che si addice particolarmente agli inverni del nord Italia nuvolosi e freddi.
L’arredamento stile nordico non è da intendere come l’arredamento che deriva dalla Scandinavia. Si tratta di uno corrente stilistica che nasce dalla fusione degli stili dei Paesi scandinavi (Finlnadia, Norvegia, Danimarca, Svezia e Scandianvia). La natura che circonda le ampie distese del nord ha influito moltissimo sulla scelte dei designer scandinavi.

Le linee essenziali che contraddistinguono questo stile, sono studiate proprio per esaltare la luminosità. Non dimentichiamo che nel Nord Europa, il clima non è solare come da noi, inoltre devono affrontare la lunga notte, il periodo, cioè, in cui le ore di luce sono quasi inesistenti.

La funzionalità e l’essenziale hanno il fine di rendere gli ambienti il più arioso possibile, nonostante la presenza di mobili. Tra il design finlandese, svedese, danese e scandinavo ci sono delle piccole differenze legate, in particolare, all’utilizzo dei colori.

I colori utilizzati nell’arredamento scandinavo

Lo stile nordico fa grande uso di colori freddi, probabilmente dettati da quello che la natura gli offre nella maggior parte dell’anno.  Colori come il bianco, il crema, grigio chiaro e ghiaccio, sono predominanti nel nordic design, in particolare per quel che riguarda i mobili. Per quel che riguarda il tessile e le decorazioni murali, invece, le cose cambiano. I muri, sempre bianchi, spesso riportano stampe con colori vivaci come l’azzurro cielo e il giallo (molto amato in nord Europa), mentre per il design nordico del tessile si possono trovate tinte calde come il rosso o il marrone carico.  Tutto quello che invece riguarda l’oggettistica,invece, ci dona colori molto sgargianti come l’arancione e il verde brillante.

I mobili, grazie ai loro colori, sono adatti ad arredare cucine e bagni. Le cucine scandinave, infatti, sono molto pratiche, comode da tenere in ordine con tutti gli accessori a portata di mano. Questi due ambienti, inoltre, sono quelli che richiedono la maggior luminosità. Grazie al design nordico l’effetto luminoso sarà raddoppiato.

I mobili in stile scandinavo

La parola chiave per la progettazione dei mobili scandinavi è funzionalità. Le linee dei mobili sono dritte o leggermente incurvate e danno un aspetto minimalista e ordinato. Richiamano molto lo stile anni ’60. Sono spesso costruiti in legno, tessuto o acciaio. I Paesi nordici, anche nella costruzione dell’arredamento, hanno sempre tenuto conto della natura. Utilizzano, per la maggior parte, materiali di origine naturale che sanno di poter rigenerare. Il legno dei mobili scandinavi, ad esempio, proviene tutto da foreste gestite in modo che il ricambio di alberi sia sempre mantenuto e controllato.

L’evoluzione dello stile dei mobili scandinavi si è avuto, non tanto nelle forme (molto simili negli anni) ma più che altro nei colori. Negli anni settanta, infatti, i mobili di stile scandinavo erano in teak e ferro dipinto di nero. Insomma, si può dire che lo stile odierno è una vera e propria esplosione di luce.

La caratteristica di questi mobili rispecchia la nota filosofia dei paesi nordici: fatto per durare. In effetti gli arredamenti in stile nordico a dispetto delle apparenze, sono molto solidi e duraturi. Le linee molto fine spesso possono far scambiare l’essenziale per fragile, ma è un errore da non commettere assolutamente.

L’importanza della luce nell’arredo nordico

Come abbiamo già detto, lo stile nordico richiama la luce, la necessità di inondare tutto con una sana luminosità. Vediamo come ottenerla:

  • I mobili chiari e gli accessori con colori brillanti creano già un buon punto di partenza, ma non basta per ideare una stanza in completo stile nordico. Bisogna ricorrere ad alcuni piccoli accorgimenti che richiamano proprio la filosofia del Nord Europa.
  • Niente tende alle finestre, oppure, se proprio non ne potete fare a meno, solo le mezze tende, magari in pizzo arricciato. La luce deve entrare liberamente fino all’ultimo raggio di sole.
  • Gli specchi sono un’altra fonte ottima per gestire la luce. Riflettono quindi illuminano. Spesso sono messi in posizioni strategiche e hanno forme ovali o rettangolari: quasi tutti i modelli sono senza cornice.
  • Le pareti rigorosamente bianche, sono decorate sempre con estrema cura: oltre agli specchi qualche quadro o decorazioni di fiori.
  • I pavimenti (che da loro sono sempre in legno) sono spesso arricchiti da tappeti svedesi dai colori sobri (tutte le varietà di bianco e beige).
  • L’illuminazione artificiale, sempre tenendo conto dell’arredo nordico, è portata da lampadari e piantane che richiamano sempre lo stile essenziale.

Diversamente da quel che si può pensare la casa in stile nordico non appare assolutamente fredda, ma si dimostra sempre ordinata. Gli accessori dai colori vivaci colpiscono immediatamente l’occhio e rendono lì ambiente molto soft ma curato e attendo ai dettagli.

La cosa più contrastante delle abitazioni del grande nord è proprio nei colori. Mentre i colori fonte di luce rischiarano l’interno, l’esterno è dipinto con tinte vivaci e intense come il rosso, il blu, il verde e il giallo: perché? Perché i popoli scandinavi devono gioire del poco sole che hanno a disposizione. I colori intensi dell’esterno attirano il calore del sole mentre il candore dell’interno amplifica la luce.

L’arredo scandinavo online

La bellezza dei mobili stile scandinavo è che si possono assemblare da soli. Proprio per questo motivo è possibile trovare molti siti online che vendono mobili, tessili e oggettistica di design finlandese, danese, svedese e scandinavo.

Possiamo ritrovare questo stile anche nell’abbagliamento, in particolare maglioni, pigiami, vestaglie e pantofole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *