Come isolare la casa dal freddo

      Nessun commento su Come isolare la casa dal freddo

Il riscaldamento delle abitazioni é un argomento molto importante, soprattutto perché incide fortemente a livello economico; però esistono alcuni trucchi che si possono mettere in pratica per riscaldare la propria casa senza spendere una fortuna.

Trucchi e consigli pratici

Diminuire le dispersioni di calore

Le dispersioni di calore sono una delle prime cause che incidono sul riscaldamento e, di conseguenza, sui consumi. Per evitare che questo avvenga, é consigliabile far controllare regolarmente la propria caldaia o, nei casi più gravi, sostituirla; inoltre, è importante che il termostato sia posto alla giusta temperatura.

Migliorare l’isolamento delle pareti

Un buon isolamento delle pareti assicura un ambiente caldo in inverno e fresco in estate; per risparmiare sui consumi, quindi, è importante che almeno le pareti esterne godano di un efficace isolamento termico.

Per isolare la casa dal freddo, si possono scegliere pannelli in polistirene; questo materiale, economico e con un’ottima resa, è un buon isolante termico, non ammuffisce ed é atossico.

In alternativa, è possibile prevedere lo spostamento dei mobili di casa verso le pareti esterne, in modo da abbassare le dispersioni derivate dal freddo; tuttavia, questa seconda soluzione è poco pratica e poco efficace.

Verificare l’isolamento degli infissi

L’isolamento degli infissi, al pari di quello delle pareti, è fondamentale per isolare la propria casa sia dal freddo che dal caldo.

Alcuni consigli sulla scelta degli infissi suggeriscono le qualitá di quelli ad alta efficienza energetica; tuttavia, è possibile optare per soluzioni meno dispendiose come, ad esempio, la sostituzione delle tapparelle.

Per essere maggiormente efficienti, le tapparelle devono essere bianche o argentate, colori che respingono il calore, mantenendolo all’interno delle stanze.

Oltre alle tapparelle, é importante pensare anche alla possibilità di installare doppi vetri per non disperdere il calore verso l’esterno, sia attraverso una completa sostituzione, sia attraverso l’aggiunta di una seconda intelaiatura a quella già esistente.

Per ridurre gli spifferi é anche possibile applicare tende impermeabili all’esterno delle finestre.

Utilizzare paraspifferi

I paraspifferi tradizionali possono essere posti alla base di porte e finestre per impedire il passaggio dell’aria fredda all’interno della casa; tuttavia, non sono molto efficaci.

In commercio, però, ne esiste, una versione più moderna ed efficiente, composta da due rulli di materiale isolante rivestiti in PVC. I rulli di questi paraspifferi intelligenti, infilati sotto le porte e posizionati, rispettivamente, all’interno e all’esterno della porta, impediscono l’ingresso degli spifferi senza la necessità di spostarli quando si apre o si chiude la porta.

Applicare fogli isolanti per radiatori

Questi fogli in alluminio, applicati sul radiatore, diffondono il calore emanato e, al contempo, evitano la dispersione termica.

Le fonti di calore più adatte

Camino

Nonostante sia un affascinante elemento di arredo e nonostante possa riscaldare una stanza in pochi minuti, il camino presenta alcuni inconvenienti, soprattutto relativamente alle perdite di aria nel muro.

Ventilatori da soffitto

Le abitazioni con soffitti molto alti possono installare ventilatori a soffitto che, spingendo l’aria verso il basso, favoriscono la circolazione dell’aria calda lungo le pareti.

Stufa

Anche se riscaldano l’ambiente in pochi minuti, possono essere pericolose e costose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *