4 ottimi consigli per scegliere una scala a chiocciola e non sbagliare

Quando si ha l’esigenza di collegare due piani dell’abitazione e si desidera una soluzione salvaspazio, la scelta molto spesso ricade sulle scale a chiocciola.

Scala-a-chiocciola-Mod.Silver-Cs_

La struttura di queste scale è ideata, infatti, per raggiungere il punto più alto impiegando pochissimo spazio alla base ed esse si presentano per di più come un complemento d’arredo in termini di interior design di grande fascino. Funzionalità e bellezza si sposano quindi in questi tipi di scale in maniera perfetta.

Le scale a chiocciola sono declinate in moltissime versioni differenti e mantengono, come filo conduttore, un grande gusto estetico. Come scegliere dunque? Come fare una scelta consapevole e mirata senza rischiare di sbagliare?

Premesso che, in fase di progettazione e scelta, ci si dovrà avvalere in ogni caso della competenza di validi professionisti perché solo essi possono svolgere uno studio preciso di fattibilità, ecco di seguito alcuni consigli utili ad orientare la scelta della scala a chiocciola ideale (offerti da www.scaleitalianfashionstairs.it).

  1. Valuta bene le dimensioni

Il primo passo è quello di informarsi sulle dimensioni minime della scala a chiocciola. Generalmente, il desiderio di tutti è quello di limitare al massimo gli ingombri, per questa ragione è importante prendere nota dei valori minimi al di sotto dei quali il passaggio potrebbe risultare difficoltoso, se non impossibile.

  1. Verifica la forma più adatta

La scala a chiocciola può essere sia a pianta quadrata che a pianta tonda.

La prima si presta molto bene per le abitazioni arredate in stile moderno in cui prevale un arredamento minimal, caratterizzato dalla presenza più o meno smaccata di elementi squadrati e geometrici.

Nella scala a chiocciola a pianta quadrata le linee sono pulite, ben definite e decise.

Nella scala a chiocciola a pianta tonda, invece, gli spazi vengono sfruttati in maniera più intelligente, permettendo di salire ai piani superiori anche in zone particolarmente anguste della casa. Questo modello può essere ben impiegato per ogni ambiente e permette di guadagnare molto spazio in tutto comfort.

  1. Valuta la possibilità di una soluzione trasparente

Una delle ragioni principali per le quali molti preferiscono le scale a chiocciola è, come abbiamo detto, quella di evitare al massimo l’ingombro. Ebbene, con queste scale si può ottenere anche di più.

Chi desidera una soluzione non solo salva-spazio ma anche salva-luce, potrà infatti optare per una scala a chiocciola trasparente che lascia filtrare la luce.

I materiali che, allo scopo, possono essere utilizzati sono il vetro, il metacrilato ed anche il plexiglass. I risultati in termini di look e design, inutile dirlo, sono a dir poco straordinari.

  1. Verifica l’utilità che la scala deve garantire
    E’ altresì importante verificare a quale uso la scala a chiocciola sarà adibita.

E’ una scala principale, quindi di collegamento tra due piani di un’abitazione principale, o si tratta di una scala secondaria? La scala sarà destinata a collegare una sopraelevazione? Ovviamente è altresì fondamentale sapere se la scala sarà collocata all’interno o all’esterno. Alla luce di tutti questi elementi sarà più facile scegliere.

Le scale a chiocciola sono tutte belle, funzionali, hanno un ingombro minimo e non necessitano di spazi ampi, che dire … buona scelta a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *