Lavatrice non carica acqua: cosa fare?

      Nessun commento su Lavatrice non carica acqua: cosa fare?

La lavatrice è uno degli elettrodomestici più utilizzati in casa e quindi tra quelli con maggiore probabilità di guasto: tra questi, il caso in cui nel cestello non arriva acqua.

Tamburo della lavatriceInnanzitutto, prima di pensare a come agire in caso di guasto è importante una prevenzione al fine di evitare qualsiasi tipo di problema: per questo motivo è molto utile controllare periodicamente che la lavatrice goda di ottima salute.

Quali problemi possono nascere? A cosa sono dovuti?

Tra i problemi più comuni della lavatrice c’è quello del bloccaggio del lavaggio a causa di una mancanza di acqua nel cestello, dovuto al fatto che la lavatrice non carica acqua all’inizio del ciclo programmato di lavaggio. Le cause principali dietro questo difetto sono essenzialmente due: anomalie del pressostato e la rottura dell’elettrovalvola.

Rottura della valvola

L’elettrovalvola è un elemento chiave nel lavaggio: consiste in una valvola posta alla fine di un tubo idraulico che ha la funzione di regolare il flusso d’acqua che arriva al cestello. Quando ci sono anomalie nel passaggio di acqua, e ci ritroviamo ad esempio acqua nel cestello quando essa non dovrebbe essere presente, vuol dire che quasi sicuramente la valvola ha qualche difetto.

Le cause sono molteplici e date dal fatto che si tratta di una zona parecchio delicata e soggetta a deterioramento con il passare del tempo, soprattutto nella stagione invernale: l’acqua fredda che circola nel tubo può infatti congelare e spaccare la valvola.

Di solito, quando la valvola si rompe, notiamo delle perdite d’acqua dove è collegato il tubo: questo è il primo indizio della sua rottura. L’unica soluzione in caso di rottura è sostituire la valvola. In questa fase è molto importante che il cambio venga effettuato da un esperto e con le giuste precauzioni.

  • Innanzitutto bisogna isolare la lavatrice dalla corrente elettrica;
  • Alzare poi il coperchio della parte superiore della lavatrice;
  • Svitare le viti che tengono la valvola connessa ad essa.
  • Dopodiché staccare i due tubi neri, riposizionare il pezzo nuovo e ripetere lo stesso procedimento a ritroso.

Anomalie del pressostato

Per quanto riguarda invece il pressostato, parliamo di un elemento che si trova al di sopra del cestello, dunque coinvolge sempre la zona superiore della lavatrice.
Si tratta di un sensore, dalla forma pressoché cilindrica, che regola la pressione dell’acqua nel cestello e di conseguenza la quantità di acqua che deve entrare all’interno di esso. Quando l’acqua non arriva al cestello, il problema può essere un difetto nel pressostato, che non “aziona” l’ingresso di acqua.
A dare problemi solitamente è un’ostruzione dovuta ad esempio al sistema di spinta dell’aria, per cui essa resta intrappolata nel pressostato, il quale rileva dunque che il cestello è già pieno e non si attiva l’elettrovalvola. Anche in questo caso è consigliato chiamare un esperto per controllare lo stato del pressostato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *