Come scegliere il divano perfetto

      Nessun commento su Come scegliere il divano perfetto

Il divano è l’elemento d’arredo più evidente del salone anche per l’importante ruolo sociale che riveste, in più ci viene incontro quando siamo stanchi e abbiamo bisogno di relax. Prima di scegliere un divano pensate bene allo spazio che avete a disposizione e al punto dove metterlo.

Divano soggiornoÈ particolarmente importante che la televisione sia ben visibile da tutto il divano e oltre a questo pensate anche alle finestre e alle altre aperture della stanza.
Il divano con la sua stazza imponente potrebbe crearvi dei problemi, inoltre state ben attenti a dove piazzate il divano in quanto in base a questa scelta sarà posizionato anche il televisore e la luce di una finestra sullo schermo potrebbe rovinare anche il più bello dei film.

Non dimenticate le dimensioni, queste vanno scelte prendendo in considerazione contemporaneamente diversi fattori di eguale importanza. Che ruolo avrà il vostro divano nella vostra casa? Quant’è grande la stanza in cui volete piazzarlo? In quanti siete in famiglia? Avete spesso ospiti?

Immaginate se il vostro divano sia troppo grande o, ancora peggio, troppo piccolo, quindi perdete un po’ di tempo a riflettere. Abitualmente un divano a tre posti è lungo poco più di due metri mentre uno a soli due posti è lungo un metro e settanta circa. Ricordate anche che su un divano di circa 1,70 di lunghezza è difficile dormire. Io consiglio sempre modelli grandi e massicci.

Provate prima di comprare! Per un fan del divano come me la comodità è la qualità più importante e solo una volta seduti o addirittura sdraiati potrete davvero capire se è il divano adatto a voi.
Ultimo consiglio, importante anche se un po’ scontato, fate una scelta congrua con il resto dell’appartamento, ovvero se avete una casa arredata in maniera classica non prendete un divano moderno e via dicendo.

La chaise longue

Pensata e creata per arredare case di piccole dimensioni la chaise longue ha conquistato ormai spazio anche nei salotti più grandi come vero e proprio oggetto di design moderno.

Chaise longueSenza aver perso la sua funzione di “salva spazio” oggi infatti la chaise longue può essere considerata come un elemento di complemento al classico divano, per la gioia degli appassionati di arredamento che non perdono occasione per scoprire le novità del momento.

Gli elementi tipici della chaise longue sono il piano orizzontale sorretto da quattro gambe e una spalliera inclinata; ovviamente, come ogni elemento d’arredo, la possiamo trovare in diverse versioni: singola, doppia (matrimoniale), dal design minimalista, sfarzosa, con rotelle, in pelle o ricoperta di un caldo cotone.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti: per chi, tradizionalista, la vuole confortevole magari accompagnata dal classico poggia braccio (spesso la chaise longue ne ha solo uno) e per chi preferisce essere al passo con la moda e quindi opta per un modello più stilizzato accompagnato da un tavolino porta telecomando/bibita.

Io personalmente la consiglio, a chi ha una sala che non lascia ampio spazio alla fantasia, a chi frutta poco la zona giorno e non vorrebbe investire troppo nell’acquisto di un divano, a chi abita da solo e non ha bisogno di grandi spazi dove guardare la tv e a chi vuole togliersi lo sfizio di prendere un elemento di design assolutamente invidiabile.

Divano letto soluzione ideale se hai poco spazio

Riusciresti a riconoscere un divano letto da un normale divano soggiorno? Una volta forse, oggi molto probabilmente no, Infatti i divani letto di una volta erano brutti oltre che difficili da aprire e andavano a malapena bene per una seconda casa in cui si passavano pochi giorni all’anno.

Oggi non hanno nulla da invidiare ai loro colleghi “normali”, anzi proprio grazie alla loro doppia funzionalità, li stanno soppiantando nelle vendite! I modelli venduti adesso rispecchiano tutte le caratteristiche dei divani normali per quanto riguarda l’estetica e sono molto simili ad un letto normale per quanto riguarda la comodità.

Perchè scegliere un divano letto?

Si potrebbe dire che un divano letto potrebbe sempre tornare utile. Per esempio è l’ideale per tutte le occasioni in cui bisogna ospitare qualcuno, dai parenti venuti da lontano, agli amici che hanno bevuto troppo. Ma ovviamente non è questo il motivo, perlomeno quello principale che spinge all’acquisto di un divano letto.

Nelle nuove abitazioni lo spazio è sempre più un problema non marginale, da parecchi anni le case con delle stanze per gli ospiti sono diventate un miraggio e il più delle volte bisogna accontentarsi di soluzioni di fortuna o inventate al momento.

L’unica soluzione è appunto quella del divano letto che va a collocarsi in quella categoria di mobili multitasking che ci fanno risparmiare spazio ma all’occorrenza diventano particolarmente funzionali.

Tipologie divano letto

Particolarmente bello e funzionale è il divano letto angolare (in pratica quello con penisola) divano letto angolare capace di donare un forte impatto visivo e di colpire gli ospiti con la sua maestosità e di diventare un vero e proprio letto grazie alla sua forma rettangolare che assume quando viene aperto.

Addirittura, è proprio il caso di dirlo, esiste anche il divano letto a castello e anche qui si sono raggiunti risultati eccellenti, con alcuni modelli ovviamente più costosi, che sono dei veri capolavori.

Un’altra soluzione utile per chi ha davvero grandi problemi di spazio è quella di acquistare un divano letto con contenitore, una vera è propria cassettiera nella quale poter riporre per esempio lenzuola e coperte.

Poi c’è il divano letto gonfiabile, che si può acquistare in qualsiasi centro commerciale, utilissimo in campeggio o per quelle soluzioni improvvisate e di emergenza per arrivo di ospiti all’ultimo minuto.

Il divano letto quindi è sempre più utilizzato per spazi ristretti o non molto usati come per le seconde case, case per le vacanze ma anche per la prima casa è un oggetto di indiscutibile utilità. Pratici da usare, belli da vedere e comodi, si può davvero dire che stanno scalando le classifiche di vendita e puntano a soppiantare i colleghi “normali”.

Colore divano

La scelta dei colori del divano non deve essere dettata dal caso o dalle ultime tendenze ma da un’analisi di tutto l’arredamento circostante oltre che dallo stile che si vuole dare; alcuni colori si intonano con qualsiasi ambiente, altri invece meno.

Colori come il bianco o il blu vanno sempre bene. Il divano blu soprattutto è di gran classe in una stanza con il resto della mobilia molto chiaro o in legno chiaro.

divano blu

L’ideale è abbinare al divano dei cuscini di colore simile o opposto. Per esempio divano bianco cuscini blu o il contrario. Questo contrasto darà grande eleganza e raffinatezza all’ambiente.

Il divano bianco si presenta molto bene in qualsiasi occasione, dal moderno al classico, con arredamento chiaro o scuro, un vero passepartout. Ma il bianco è un colore delicato e si sporca facilmente se è di stoffa. Se invece è un divano pelle bianco si noteranno molto le righe d’usura. divano pelle bianco Se avete animali in casa evitatelo. Per quanto riguarda i cuscini abbinate colori simili al colore del resto della stanza o come più vi piacciono, il bianco è un colore che si adegua a qualsiasi occasione.

Il divano rosso fuoco da un’energia incredibile al resto della stanza e si adatta perfettamente allo stile di un soggiorno moderno. Divani del genere sono un po’ più difficili da posizionare in quanto il rosso non sempre si coordina perfettamente con gli altri colori. divano rosso Per i cuscini propongo colori affini o bianchi, evitiamo colori come il verde o il blu che danno un effetto bandiera che da fastidio agli occhi.

È possibile anche prendere divani con delle fantasie e qui il discorso è più difficile e cambia da divano a divano e in funzione della forma del divano stesso. Un divano a quadri potrebbe collocarsi con grazia sia in un ambiente moderno che rustico.

Il divano viola sembra una scelta strana ma con questo colore si riescono a creare ambienti molto chic e originali. Il consiglio è in ogni caso di limitarsi ad una o al massimo due stanze, l’eccesso può stufare.

Divano viola

Se hai una casa grande e vuoi optare per un arredamento american style, ricorda che molto spesso il soggiorno è unito alla sala da pranzo e alla cucina, separato apparentemente solo da una libreria.

Se invece vivi in una casa piccola e stai cercando soluzioni di arredamento, ti consiglio di optare tranquillamente per un divano letto. Non aver paura perchè oggi i divani letto non sono più scomodi e difficili da aprire, anzi non sapresti distinguerli da un divano normale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *