Come scegliere i tavolini giusti per la casa

Il tavolino è quell’oggetto che completa l’arrendo di una stanza, gli conferisce la nota definitiva, ed è per questo motivo che va scelto con cognizione di causa. Il suo compito è quello di unire l’utilità all’originalità senza stonare con il resto dell’ambiente. Certo, non è sempre facile trovare la nota giusta, ma voglio darvi qualche idea che potrà aiutarvi nella scelta.

Tavolino

Quale tavolino scegliere?

Come scegliere i tavolini giusti per la casa? Si tratta di una domanda a cui non è facile rispondere, anche perché le opportunità a vostra disposizione sono tantissime e molto originali, quindi è necessario farsi una serie di domande per circoscrivere il campo d’azione e andare a colpo sicuro.

Per prima cosa si deve stabilire se servono per l’interno o l’esterno. Per l’esterno, ovviamente, servono materiali e trattamenti diversi, che garantiscano la durata. Se vi serve un tavolino per l’interno, invece, si passa alla seconda domanda: in quale ambiente si deve inserire? Soggiorno, tinello, sala da pranzo, cucina, studio: ogni ambiente ha le sue esigenze e il suo arredo. In base all’ambiente dove si deve inserire il tavolino, bisogna fare un’altra scelta: classico o moderno?

A questo punto, il campo di scelta, si è ristretto abbastanza e sapete quale direzione scegliere. Se avete optato per un tavolino classico, la scelta è abbastanza obbligata: rettangolare, completamente in legno o con il ripiano in cristallo o in marmo. Le essenze utilizzate per questo genere di tavolini sono normalmente scure, tranne nel caso delle linee Shabby Chic che sfruttano modelli classici, ma con colori sono molto chiari.

Per chi ha puntato sul moderno, non ha che l’imbarazzo della scelta riguardo nuovi stili e forme, colori e materiali. Legno, plastica, resina, metallo, cristallo, ferro: la proposta di tavolini è immensa! La gamma di colori è vastissima: dal bianco al nero passando per qualsiasi tonalità. I design poi sono veramente straordinari e inattesi, con grandi note di originalità.

Le funzioni dei tavolini

Ci sono persone che ritengono superflua la presenza del tavolino, ma non è così perché in realtà è estremamente utile e funzionale. Immaginate un salotto con un bel divano oppure delle comode poltrone, dove ci si rilassa leggendo, chiacchierando o guardando la televisione. Magari volete appoggiare un bicchier di vino, il cellulare, un giornale o il vostro libro preferito: dove lo appoggiate? Sul tavolino, ovviamente! Può avere anche una mera funzione ornamentale: un bel tavolino rotondo, dalle linee classicheggianti e un vaso di fiori dai colori tenui crea un angolo molto interessante ed elegante. Anche nello studio, un tavolino, può svolgere un ruolo importante: porta bevande, tavolino da tè, piano per il telefono o per una lampada che crei un ambiente soffuso dove poter lavorare o studiare in totale relax.

Passiamo nella stanza da letto. Un comodino può essere sostituito egregiamente da un tavolino. Ce ne sono alcuni con dei design sbalorditivi che si prestano perfettamente a questo ruolo, regalando un tono di originalità assoluta. Anche i bambini apprezzeranno un bel tavolino allegro, dedicato completamente a loro, magari colorato o con forme particolari: un accessorio alla “loro altezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *