Ristrutturazione del bagno: come eseguirla correttamente

      Commenti disabilitati su Ristrutturazione del bagno: come eseguirla correttamente

Uno degli ambienti di casa che spesso necessita di maggiori e più urgenti interventi di ristrutturazione è il bagno, in quanto è maggiormente soggetto a fenomeni (quali umidità o perdite) che richiedono questo genere di lavori. Allo stesso tempo si può decidere di procedere con lavori di ristrutturazione del bagno anche per cambiare gli impianti, i sanitari o la disposizione degli elementi.

Bagno ristrutturazioneCome ristrutturare il bagno

Sono diverse le fasi che compongono la ristrutturazione del bagno e anche il costo del lavoro finale è legato al tipo di interventi da svolgere. Per una ristrutturazione completa bisogna prendere in considerazione almeno cinque diverse fasi:

  1. rimozione della pavimentazione esistente,
  2. installazione dell’impianto elettrico,
  3. installazione dell’impianto idraulico,
  4. ristrutturazione delle pareti,
  5. posa dei sanitari, dei pavimenti e delle piastrelle.

Quali lavori eseguire

Come abbiamo visto sono diversi i lavori che si possono eseguire per ristrutturare il bagno e la scelta varia in funzione delle esigenze, tecniche o estetiche. Uno degli elementi del bagno che spesso viene modificato è la vasca da bagno, alla quale si preferisce il box doccia. Per passare da vasca a doccia bisogna rimuovere completamente la vecchia vasca, ristrutturare il pavimento e la parete e installare il box doccia. Una soluzione molto conveniente e convincente che sta prendendo piede negli ultimi anni è quella di trasformare la vasca in una doccia, con una netta riduzione dei costi, della mole di lavoro e senza interruzione nell’utilizzo del bagno. La doccia, più della vasca da bagno, è ideale per bagni di piccole e medie dimensioni (sviluppandosi in altezza e non in lunghezza) e ha un consumo d’acqua minore, ottima anche per quelle abitazioni dove vivono coppie o persone single.

Rimanendo nel settore dei sanitari si possono scegliere anche soluzioni sospese al posto di quelli tradizionali che sono posizionati a terra. I sanitari sospesi sono molto più eleganti, non ingombrano il pavimento, ma richiedono una modifica all’impianto idraulico.

Altri lavori di ristrutturazione bagno sono quelli per la sostituzione delle piastrelle o del pavimento, preferendo soluzioni moderne, come il microcemento, che sono molto resistenti all’umidità e all’acqua e possono essere installati sopra alla pavimentazione esistente, riducendo anche qui sia i costi che i disagi.

Gli accessori

Quando si interviene con un lavoro di ristrutturazione del bagno non bisogna trascurare gli accessori, che per quanto possano apparire marginali sono invece di estrema importanza perché sono quelli che rendono il bagno uno spazio della casa vivibile oppure pieno di insidie. Oltre ai mobili è importante valutare attentamente la scelta dei colori e delle loro tonalità e, soprattutto, dell’impianto luci. Queste devono essere posizionate in modo da esaltare questo spazio e in modo da valorizzare lo stile d’arredamento e far sembrare il bagno ampio e accogliente.

I costi

Uno degli aspetti più critici in qualsiasi lavoro, compreso anche quello di ristrutturazione del bagno, è quello economico. Il costo per una ristrutturazione è condizionato da diverse variabili, a partire dalla quantità di tempo necessaria e dal tipo di impianto e rifiniture che si vogliono realizzare. Il consiglio è quello di confrontare diversi preventivi e di farsi consigliare dall’idraulico o dalla ditta specializzata alla quale ci si rivolge; molto spesso si possono trovare alternative economiche e pratiche senza rinunciare ai propri progetti e al design che si vuole realizzare.