Stile pop art – Idee su come arredare e scegliere i complementi d’arredo

Lo stile pop art nasce a fine anni ’60 ed è molto in voga anche oggi a fine 2016, sia dal punto di vista culturale e artistico che dal punto di vista dell’arredamento.

Pop sta per popular, ovvero popolare. Prima degli anni ’60 si pensava che tutto ciò che fosse degno di nota intellettuale/artistica era superiore alla cultura popolare. Questa condizione comincia a cambiare negli anni ’50 e nel decennio dopo viene totalmente annientata dalla cultura pop. L’intellettualismo muore e anche ciò che è popular diventa interessante artisticamente: nasce lo stile pop art.

Prima di parlare di arredamento pop art bisogna capire profondamente i cambiamenti degli anni del boom economico e del benessere. Le persone potevano permettersi di acquistare numerosi prodotti e questo ha cambiato profondamente la cultura preesistente. Sotto questo cambiamento si sviluppa la Pop Art con artisti quali Wahrol o Lichtenstein e come sempre l’arte coinvolge anche l’arredamento.

arredamento stile pop art

E ora parliamo di arredo pop art. I mobili cambiano le loro forme e sono realizzati con materiali comuni come le resine, la plastica o il plexiglass. Il colore diventa fluo, sgargiante, allegro e vivace. Le forme diventano più estroverse e originali. Materiali come la plastica sono più semplici e malleabili del legno. I mobili, da semplici elementi funzionali, diventano elementi d’arredo veri e propri. Alla tinta unita si aggiungono altre fantasie come le righe o pois.

Acquistano grande importanza, in quanto popular, le star del cinema di quegli anni, un nome su tutti Marylin Monroe. La loro effige viene stampata sui prodotti più svariati. Acquistano grande importanza anche gli eroi dei fumetti, altro elemento molto pop.

colori stile pop art

Il materiale su cui puntare se volete un vero e proprio arredamento pop è la plastica, materiale principe di quegli anni. Il basso costo e la facilità di lavorazione la rendevano accessibile a tutti e offriva possibilità di design, anche ricercato.

Quindi riassumendo per un buon arredamento pop le cose da tenere a mente sono:

  1. colori sgargianti
  2. forme stravaganti e semplici allo stesso tempo (niente barocchismi)
  3. oggetti e mobili in plastica
  4. rimandi alla cultura pop(ular) degli anni ’60

Dimenticare l’autunno con le tende in stile pop art

Il cielo grigio di questi giorni non ci obbliga a rendere la nostra casa grigia e senza colore. Per ritrovare il clima e l’entusiasmo estivo tra le mura domestiche ci pensa l’arredamento in stile pop art!

Con i suoi motivi psichedelici e i suoi colori sgargianti, l’arredamento pop ci aiuta a ritrovare ottimismo ed energia. Puoi leggere un altro articolo se vuoi qualche consiglio sulla scelta delle tende oppure continuare a leggere questo se vuoi saperne di più sullo stile pop art. Un accessorio fondamentale che nasconderà ai nostri occhi il grigiore che si vede da dietro le finestre!

Il motivo principe che hanno queste tende è sicuramente il cerchio, il cerchio di tutti i colori e dimensioni è assolutamente di tendenza (evitiamo però i pois che hanno fatto il loro tempo).

tenda a poisQuesto genere di tende sarà perfetto se associato a dei muri a tinta unita o con dei decori geometrici per aggiungere un po’ di sale ad ogni stanza.

tende motivo tondo

tenda rossa pois

Se le vostre pareti invece sono cariche con motivi o i vostri mobili hanno un design già pesante, vi consiglio lo stesso di puntare sul colore ma con scelte più discrete. Per un perfetto arredamento pop scegliete colori vivaci e che portino vitalità nella vostra casa, come il rosso e il giallo. Per un arredamento frizzante e moderno lo stile pop art è la scelta migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *