Come comprare casa

      Commenti disabilitati su Come comprare casa

Secondo le statistiche, comprare casa è il principale investimento in cui si lanciano gli italiani. È frutto di riflessioni, sacrifici, anni di rinunce. Eppure, a volte si finisce col fare la scelta sbagliata comunque. Partiamo dalle basi.

Come scegliere la casa da comprare?

Innanzitutto occorre scegliere la zona. Partendo dal presupposto che parliamo di città. Poiché a livello finanziario sono sempre complicate, conviene optare per le periferie, o le zone vicine, in base ad alcuni fattori fondamentali:

  • Vicinanza ai mezzi pubblici e collegamenti con le varie zone della città
  • Vicinanza al posto di lavoro
  • Vicinanza a supermercati, ospedali, centri commerciali, e qualunque altro luogo di prima necessità

Nel caso in cui tu abbia, o voglia avere dei bambini, ti conviene anche considerare la vicinanza alle scuole e magari ai giardini pubblici.

Casa nuova o usata?

Il passo successivo è scegliere il tipo di casa. Nuova o di seconda mano? Nel primo caso si tratta di una casa ancora in costruzione. Perciò bisogna tenere presente che i costi saranno certamente maggiori, specie se vuoi aggiungere qualcosa di tuo. In ogni caso ti conviene sempre controllare la planimetria prima, per avere un’idea precisa di quanti metri quadrati sono, e in ogni caso andare a controllare in cantiere abbastanza spesso, così da seguire i lavori. Nel secondo caso, il problema è inverso: invece che controllare i lavori, devi controllare lo stato della casa, cioè impianti idraulici, riscaldamento, impianti elettrici, infissi, pavimenti e così via. È chiaro che se intendi ampliare o costruire nuovi spazi, avrai spese in più. Parlando sempre di spese extra, tieni presenti quelle condominiali e verifica la situazione dell’immobile al catasto. Quest’ultimo punto ci porta a uno degli errori più commessi.

Spese per comprare casa

Si pensa che comprare casa, a prescindere da se sia già in piedi o in costruzione, significhi solo sborsare il corrispettivo che richiede il venditore: errore. Comprare casa comporta molte più spese di quanto in molti considerino. Tanto per cominciare, bisogna tenere presente che al prezzo dell’immobile va aggiunto un 10% per le imposte. IVA nel caso si acquisti direttamente dall’impresa edile, imposta di registro in tutti gli altri casi. Generalmente per comprare casa si fa un mutuo, ma non tutti rammentano che la banca vuole delle garanzie. Questo si traduce in assicurazione sul mutuo, mezzo della banca per rifarsi delle perdite in caso di eventuali perdita del lavoro o decesso del contraente. Un’altra cosa che a molti sfugge è che essere proprietari di un immobile significa avere l’obbligo a spese condominiali mensili ed extra una tantum, e poi ci sono le spese di manutenzione, che possono essere elevate. Insomma, valuta attentamente tutto l’insieme dei costi, non soltanto il prezzo dell’immobile.

Dove comprare casa? A chi rivolgersi?

Ora, passiamo al modo in cui compri casa. Solitamente ci si rivolge a un’agenzia, ma un’idea più economica potrebbero essere le cooperative edilizie. Si tratta di enti senza scopo di lucro la cui finalità è la costruzione di immobili destinati ai propri soci, il che si traduce in agevolazioni in base al reddito. E’ un’ottima scelta per chi non dispone di grandi possibilità finanziarie. Per entrarci occorre disporre di requisiti specifici, naturalmente, fra cui un reddito basso, appunto.

Una terza strada, fra agenzie immobiliari e cooperative edilizie, è costituita dalle aste, convenientissime in quanto permettono di aggiudicarsi un immobile a un prezzo molto ridotto rispetto all’originale. Per maggiori informazioni http://www.economia-italia.com/.

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.