Come tagliare l’erba del giardino e avere un prato perfetto

Avere un giardino rigoglioso e a posto nella bella stagione è il sogno di tutti. Piante, fiori e manto erboso richiedono però una grande cura e solo dedicando tempo allo spazio outdoor otterrai risultati soddisfacenti.

Tagliare l’erba con regolarità è importante, sia per non avere un terreno infestato da erbacce, sia per mantenerlo bello da vedere e da vivere. In commercio ci sono molte attrezzature specifiche che rendono questo lavoro piuttosto semplice e garantiscono ottimi risultati.

Per scegliere quale sia l’accessorio più adatto a tagliare l’erba del tuo giardino continua a leggere l’articolo. Scoprirai anche come effettuare una manutenzione del verde, cos’è il mulching e qual è l’altezza di taglio giusta.

Consigli per l’acquisto degli attrezzi per tagliare l’erba del prato

La scelta dell’attrezzo per tagliare il prato va ponderata innanzitutto a seconda della conformità del terreno. Alcuni fondi si prestano infatti soltanto a certe tipologie di macchinari. Un altro aspetto è quello economico, visto che alcune attrezzature sono molto più costose di altre.

L’importante è orientarsi su un prodotto che offra risultati di taglio buoni e facili da raggiungere. Vediamo quali sono gli attrezzi specifici per il taglio del prato.

Rasaerba

Il rasaerba è un attrezzo molto performante, disponibile in commercio nella versione a spinta o trazionato. Naturalmente se il motore fa girare le ruote è molto più comodo da usare, soprattutto per tagliare fondi ampi o se si adopera frequentemente.

A questa pagina sul sito leroymerlin.it potrai effettuare una ricerca del rasaerba più adatto alle tue esigenze, filtrando molti parametri fra cui la tipologia di terreno, il marchio, il prezzo, la cilindrata e tante altri.

Il motore può essere elettrico o a scoppio. Il primo è dotato di cavo ed è silenzioso, perfetto per spazi piuttosto contenuti, per via del filo che potrebbe intralciare se sono presenti molti arbusti e piante da aggirare. E’ anche meno costoso del modello a scoppio.

Alcuni modelli funzionano a batteria e permettono di tagliare senza ricaricare anche superfici molto estese. Bisogna però ricordarsi di metterla sotto carica e l’ideale è disporre sempre di una batteria di scorta carica.

Il rasaerba a scoppio invece assicura una maggiore potenza ed un’autonomia più lunga. Si presta al taglio di erba in giardini molto grandi con un unico neo, quello di essere abbastanza rumoroso.

Robot rasaerba

In commercio negli ultimi anni hanno fatto la loro comparsa i robot tagliaerba. Sono prodotti innovativi e tecnologici che lavorano in completa autonomia. Zero fatica per chi li gestisce perché richiedono soltanto di essere impostati e programmati e poi procedono da soli.

Ce ne sono di molti tipi con funzioni più o meno avanzate, perciò ti consiglio di leggere questa guida di Bioarchitetturaedomotica.it per scoprire quali sono i migliori robot tagliaerba. Non hanno bisogno di fili e tagliano il prato in ogni angolo, evitando gli ostacoli. Alcuni modelli sono provvisti di sistema di antifurto e riconoscono la porzione di terreno già tagliata in precedenza, evitando di passare nello stesso punto.

Decespugliatore

Il decespugliatore permette di tagliare erba ed erbacce anche nei punti più difficili da raggiungere, dove altri strumenti non riescono ad arrivare.

Si tratta di un dispositivo particolarmente utile per il taglio di erba molto cresciuta, il cui taglio è sconsigliato con altri macchinari. Il decespugliatore, pur non eseguendo un taglio millimetrico dell’erba perché regolato dalla precisione dei movimenti umani, è perfetto per il taglio dei bordi.

E’ facile da gestire e serve soprattutto per tagliare l’erba in prati in pendenza o in terreni scoscesi dove il tosaerba non potrebbe svolgere il suo lavoro. La grande versatilità di questo attrezzo lo rende uno dei must have per chi ha un giardino o uno spazio verde. Per l’acquisto di questo attrezzo consiglio di visitare il sito manomano.it, dove potrete eseguire anche una ricerca in base ad alcuni filtri.

Trattorino

Il trattorino tagliaerba serve per vari lavori di giardinaggio ed è la soluzione perfetta per chi deve gestire l’erba su superfici pianeggianti di grandi dimensioni. E’ un mezzo molto comodo sul quale stare seduti e procedere nel taglio professionale del prato.

Inoltre può assolvere anche altre funzioni, in base anche agli accessori in dotazione. Ce ne sono di più o meno grandi ed alcuni modelli sono adatti a tagli anche in presenza di cespugli e piante. Dati i costi di questo attrezzo potrebbe essere una buona idee acquistarne uno usato. Fra i tanti siti di annunci consiglio affaretrattore.it, precisamente a questa pagina, perché si tratta specifico per annunci di macchine agricole.

Come eseguire una manutenzione perfetta

Se vuoi ottenere un risultato di taglio eccellente ed avere un giardino rasato alla perfezione dovrai seguire alcuni suggerimenti. In questo modo non solo avrai un impatto estetico notevole ma manterrai in buone condizioni anche le piante e l’erba del prato.

L’erba va tagliata soltanto nelle ore più fresche della giornata, con l’erba asciutta e mai quando il caldo è opprimente. Qualsiasi attrezzatura utilizzi deve disporre di lame ben affilate e taglienti, al fine di eseguire un taglio fatto bene.

Ricorda inoltre di tagliare l’erba invertendo spesso il senso di taglio, in modo da evitare che i fili si rivolgano tutti da una parte e si formino degli antiestetici solchi sul prato. Infine l’erba non va mai tagliata oltre il 30% della sua altezza.

Vantaggi del mulching

Il mulching è una tecnica di taglio e sminuzzamento dell’erba che hanno molti rasaerba e i robot tagliaerba. E’ un sistema di taglio molto intelligente che consiste nel tagliare e ridurre in piccole parti l’erba tagliata per poi lasciarla sul terreno.

Così facendo si favorisce la decomposizione dell’erba sul fondo, che va a creare un concime naturale ricco di sostanze organiche nutritive. Per fare mulching bisogna tagliare spesso l’erba del giardino così la quantità lasciata ogni volta sul terreno non è eccessiva.

Inoltre il mulching oltre a nutrire il prato ti evita anche di dover raccogliere e asportare l’erba tagliata, riducendo i tempi di lavoro in giardino.

Come gestire l’erba alta

Come abbiamo già detto l’erba non va tagliata oltre un terzo della sua altezza, per non creare degli sfilacciamenti. L’altezza di taglio giusta è indicativamente di 3–4 cm, anche se poi dipende dal tipo di erba che hai seminato in giardino. Alcune qualità prevedono un taglio leggermente più alto, che arriva a 5 cm.

Dipende poi anche dalla zona in cui si estende il prato: se è un posto molto ombreggiato meglio lasciarla sempre un po’ più alta visto che crescerà meno in fretta. Tuttavia per avere un giardino curato e impeccabile il manto erboso non dovrebbe mai superare i 10 cm di altezza. Oltre questa misura non solo siamo di fronte ad un prato trascurato e disordinato ma si rischia di vedere prevalere gli arbusti infestanti sull’erba seminata.