Come togliere la carta da parati da soli

      Commenti disabilitati su Come togliere la carta da parati da soli

Molto di moda diversi anni fa, la carta da parati sta vivendo una seconda giovinezza, a livello di design sta ritornando alla ribalta in quanto consente di dare alle pareti un aspetto particolare, disegni e simmetrie che non sono ottenibili con una pittura. Se hai acquistato un appartamento che ha ancora alle pareti la vecchia carta da parati hai due possibilità:

  • sostituire la vecchia carta da parati con una nuova
  • eliminare la carta da parati per rinfrescare le pareti con una pittura murale in linea con lo stile che vorrai dare alla tua casa

In un caso e nell’altro il primo passo è eliminare la carta da parati esistente; puoi rivolgerti ad un professionista ma sappiamo bene quanto viene a costare un suo intervento, oppure tirarti su le maniche e fare da solo questo lavoro. Non è difficile ma bisogna sapere come fare per faticare di meno e ottenere il miglior risultato.

Metterti a grattare tutte le pareti è un metodo ma ti ci vorrà molto tempo e fatica e qualche residuo della vecchia carta da parati resterà sempre e disturberà, soprattutto se la tua intenzione è di pitturare. Vediamo, quindi, come togliere la carta da parati.

Come togliere la carta da parati facilmente

Per prima cosa ti devi procurare l’occorrente per togliere la carta da parati:

  • Acqua calda e aceto oppure un prodotto solvente specifico che si trova comunemente in commercio
  • Un cutter (taglierino)
  • Una spatola in plastica per non graffiare la parete
  • una spugna
  • un telo per coprire i mobili
  • Un pulitore a vapore

La prima operazione da svolgere è coprire le prese per evitare che entri del vapore o dell’acqua che potrebbe causare dei problemi all’impianto elettrico e costituire fonte di pericolo, per questo va benissimo del comune nastro isolante. Sposta dalle pareti tutti i mobili in modo da avere un comodo accesso alle pareti stesse e coprili con il telo in modo da proteggerli da acqua e sporcizia. sarebbe buona cosa anche coprire il pavimento con un altro telo.

Eseguire il lavoro

Con acqua calda e aceto in soluzione tra loro, attraverso la spugna comincia a bagnare una striscia verticale di tappezzeria e lascia agire un paio di minuti almeno, poi con delicatezza, aiutandoti con la spatola di plastica, comincia a distaccare il foglio di carta dalla parete. In alternativa puoi utilizzare un solvente specifico che scioglierà la colla della carta da parati.

Se noti che la colla non si scioglie adeguatamente e la carta da parati fatica a staccarsi, con il pulitore a vapore otterrai certamente il risultato. Procedi così per tutti i fogli e, se restano residui di carta sulla parete, li potrai rimuovere sempre con vapore e spatola di plastica. Il taglierino serve per rimuovere residui di carta soprattutto lungo i montanti di porte e finestre, dove incontrerai maggiori difficoltà nella rimozione.

Una volta tolta tutta la carta da parati, sulla parete restano residui di colla che potrebbero infastidire la tinteggiatura, pulisci accuratamente le pareti con acqua e aceto e poi lascia asciugare accuratamente.

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.