Consigli per acquistare una seconda casa senza fare errori

Avere una seconda casa, per trascorrere i fine settimana in un luogo diverso da quello in cui si vive, può essere una scelta perfetta per molte persone. In base ai propri gusti si può optare per posti di mare, campagna, montagna o lago.

Naturalmente comprare una seconda casa non è uno scherzo e l’acquisto va valutato bene, tendendo conto di diversi aspetti, che vanno dalle linee, ai materiali, alla tecnologia utilizzata, oltre che ad un risultato proporzionato fra spazi vuoti e pieni. Tutte caratteristiche che abbiamo riconosciuto come distintive nelle realizzazioni di Passaqua Group, che si occupa di costruire case da 25 anni cercando il giusto equilibrio fra tutti questi elementi.

Per questo motivo è a loro che abbiamo chiesto quali sono gli sbagli più frequenti che commette chi compra la seconda casa. Li abbiamo raccolti ed elencati in questo articolo, in modo da rendere più facile riconoscerli ed evitare di commettere gli stessi errori.

Cosa fare prima di comprare la seconda casa

Potrebbe sicuramente essere l’acquisto dei tuoi sogni, ma prima di buttarti in questa avventura tieni conto di alcuni fattori. Vediamo quali sono.

Non prendere decisioni affrettate

Avendone le possibilità, anche se in genere le seconde case sono meno costose rispetto alla prima abitazione, può capitare di prendere la decisione dell’acquisto molto velocemente. In realtà bisogna sempre valutare bene tutti gli aspetti, compresi pregi e difetti, e poi decidere. Meglio una scelta ragionata che una impulsiva di cui potresti pentirti.

Per esempio se pensi di utilizzare la casa poche volte all’anno forse dovresti chiederti se non sia meglio prenderla in affitto, anche perché avere una casa significa anche mantenerne le spese. Se proprio vuoi comprarla ricorda che in caso di inutilizzo puoi sempre pensare all’affitto in un secondo tempo, così da trasformarla in un investimento.

Se invece sei proprio deciso all’acquisto vediamo a quali aspetti dovresti prestare attenzione.

Non comprare senza conoscere il quartiere

Un errore molto comune è quello di acquistare un immobile in una zona di cui si è sentito parlare, magari anche molto bene, ma che non si conosce affatto. Oggi grazie alla tecnologia è possibile conoscere le opinioni delle persone che vivono in un determinato luogo e capire se quel posto fa al caso tuo o meno.

Ci sono località rinomate, in cui le seconde case sono molto ambite e naturalmente hanno costi molto più esosi. Detto questo avrai la seconda casa in un luogo molto popolare e di moda frequentato da migliaia di persone. Se questo rappresenta una bella scelta da una parte, dall’altra ci sono gli aspetti negativi. Confusione e poca tranquillità oltre che inevitabili code e traffico intenso per arrivarci ogni fine settimana.

Al contrario verifica che la casa non si trovi in una zona troppo isolata. Valuta quindi la posizione rispetto ai servizi e alle comodità come collegamenti, autobus, negozi. Perché anche se ciò a cui aspiri di più è una casa isolata nel verde non sarebbe piacevole se fosse scomoda da raggiungere.

Informati sul clima della zona

In base alla zona in cui compri casa dovrai anche tener conto del clima di tutto l’anno. Ci sono posti in cui le escursioni termiche sono importanti e dove in inverno cade abbondante la neve. In questo caso pensa se userai l’abitazione tutto l’anno o soltanto nei mesi estivi, e di conseguenza valuta il tutto, perché anche lasciare chiusa la casa per mesi interi può rappresentare delle criticità di vario tipo.

Valuta la grandezza della casa

A volte le seconde case sono abitazioni d’epoca, per cui hanno metrature importanti. Se subito l’idea ti sembra meravigliosa, magari visto anche il prezzo abbordabile, ricorda che tanti metri quadrati equivalgono ad un aumento dei costi. Quindi per una coppia sarebbe sprecato acquistare una casa colonica, dove al massimo ci saranno ospiti un paio di volte all’anno.

Un altro errore molto diffuso quando si acquista un immobile per le vacanze è pensare che la famiglia si allarga, arrivano i nipotini e la casa dovrà ospitare tutti quindi serve per forza grande. Quando si cresce spesso le idee tra genitori e figli non combaciano, per cui ognuno vorrà trascorrere le ferie in modo diverso e soprattutto in maniera indipendente.

Considera i costi di manutenzione

Oltre alle tasse sulla seconda casa, che sono più alte di quelle per la prima casa e alle spese di gestione, bisogna considerare anche i costi di manutenzione. Che tu viva la casa per molto tempo o soltanto qualche week end dovrai prendertene cura. Se l’abitazione ha il giardino dovrai pensare a tenerlo in ordine così come dovrai chiudere gli impianti se nella stagione invernale non intendi andarci.