Copertura in lamiera grecata: qual è il materiale migliore in ambito residenziale?

      Commenti disabilitati su Copertura in lamiera grecata: qual è il materiale migliore in ambito residenziale?

Dopo l’edilizia industriale e commerciale, le lamiere grecate hanno conquistato anche gli edifici residenziali: la copertura in lamiera è infatti oggi molto apprezzata e richiesta in ambito civile. Sandrini Metalli, storico produttore di lamiere grecate, ci spiega i motivi e gli obiettivi di questa scelta.

I motivi sono numerosi:

  • Leggerezza del materiale
  • Facilità di posa e flessibilità
  • Resistenza alle sollecitazioni meccaniche e agli sbalzi termici
  • Impermeabilità
  • Capacità di isolamento termico e acustico
  • Resa estetica elevata, anche grazie alla possibilità di preverniciatura per ottenere tetti colorati
  • Prezzo ridotto.

Non solo, ma i nuovi accorgimenti per incrementare l’isolamento termico e acustico – panni anticondensa, guaine antirumore – hanno eliminato i classici disturbi legati all’utilizzo delle lamiere per i tetti.

Ma qual è il materiale migliore per una copertura in lamiera su un edificio residenziale?

Copertura in lamiera grecata

Copertura in lamiera residenziale: i materiali più resistenti

La scelta del materiale per la copertura in lamiera di una casa dipende da alcuni fattori: la posizione geografica (l’aggressività dell’ambiente in cui verrà installata la copertura), il budget a disposizione, la qualità estetica richiesta.

I materiali più consigliati sono l’acciaio e l’alluminio, ma possono essere usati anche aluzinc e rame:

  • L’acciaio preverniciato. L’acciaio è uno dei materiali più resistenti nel tempo: se l’installazione è definitiva e deve durare a lungo, come nel caso di una copertura, l’acciaio è sicuramente il materiale più indicato.
  • L’alluminio, naturale o preverniciato. È il più leggero e il più performante, di conseguenza i suoi costi sono leggermente più alti.
  • L’aluzinc. Materiale con un’eccellente resistenza alla corrosione e un’ottima capacità di riflessione di luce e calore: adatto agli ambienti urbani e anche alle zone costiere.
  • Il rame. Utilizzato soprattutto in virtù della sua resa estetica: è infatti più costoso ma dona al tetto un aspetto raffinato, elegante e personalizzato.

Prestazioni ottimali: lamiere autocentinanti, tessuti anticondensa e guaine antirumore

Per ottimizzare le prestazioni di una copertura in lamiera si possono considerare alcune soluzioni specifiche:

      1. Lamiere autocentinanti. Le classiche lamiere piane non sono installabili su tetti con superfici centinate; per questo motivo, si consigliano lamiere per copertura autocentinanti: l’altezza ridotta delle greche consente alla lamiera di curvarsi in opera, eliminando la necessità della curvatura meccanica.
      2. Panno anticondensa: la condensa è stata a lungo uno dei problemi che affliggeva le installazioni in lamiera. Per evitare formazioni di umidità e infiltrazioni, le lamiere possono essere arricchite da un panno anticondensa, ossia un tessuto non tessuto a base di fibre di poliestere e microsfere, molto poroso, che assorbe l’acqua in maniera eccellente.
      3. Guaina bitumata e polietilene reticolato: per limitare il rumore provocato dagli agenti atmosferici esterni e ridurre quelli provenienti dall’interno, è anche possibile completare le lamiere con una guaina bitumata – antirumore ma anche anticondensa – dallo spessore ridotto, oppure con polietilene reticolato.

Eventi atmosferici

Il tocco finale: verniciatura o utilizzo di materiali esteticamente gradevoli

Il settore residenziale richiede, naturalmente, un’attenzione maggiore anche al lato estetico. Uno dei punti di forza della copertura in lamiere grecate è che con piccoli interventi o con opportune scelte possono dare risultati soddisfacenti anche da questo punto di vista.

Abbiamo già parlato, ad esempio, del pregio di materiali come il rame, la cui brillantezza è scelta proprio a fini estetici. Volendo optare per qualcosa di più economico ma altrettanto efficace, la verniciatura è senza dubbio l’opzione più semplice e abbordabile, e al tempo stesso versatile perché permette di spaziare tra una gamma cromatica potenzialmente infinita.

Non dimentichiamo comunque che, in determinati contesti – come nello stile shabby-chic o in quello garage, per esempio – anche la semplicità della lamiera non verniciata è apprezzabile come elemento di arredamento alternativo e dirompente: dunque in casi specifici come loft, riqualificazioni residenziali di contesti industriali, residenze country e simili, le coperture in lamiera grecate diventano parte integrante dello stile ricercato.

In conclusione, le coperture in lamiera grecata per il settore residenziale si rivelano un ottimo investimento sotto molteplici punti di vista: economico, funzionale e persino estetico.

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.