Defender magnetico: maggiore sicurezza per la porta blindata

      Commenti disabilitati su Defender magnetico: maggiore sicurezza per la porta blindata

Proteggere la casa dall’intrusione di ospiti sgraditi che sempre più spesso tentano di violare la proprietà privata introducendosi all’interno per rubare e danneggiare le nostre cose, senza contare il pericolo reale che corriamo se ciò avviene alla nostra presenza, è diventato indispensabile.

Esistono molti sistemi di sicurezza in grado di contrastare il problema ed uno dei più efficaci è il defender magnetico per le porte blindate. Si tratta di un sistema più sofisticato rispetto all’utilizzo del classico defender: consiste in una borchia di acciaio montata sulla serratura che serve a proteggere il cilindro con funzione antistrappo e antitrapano. Questa rosetta di sicurezza ha viti passanti che la bloccano dall’interno e non ha nessun tipo di fissaggio che possa essere manomesso dall’esterno. Inoltre con l’aggiunta della chiave magnetica che sblocca la finestrella per la chiave del cilindro europeo garantisce un sofisticato sistema tecnologico antieffrazione.

Le serrature a doppia mappa e a cilindro europeo sono quelle che meglio si prestano all’applicazione del defender magnetico e consentono elevati livelli di sicurezza.

Caratteristiche del defender magnetico

Oggi i ladri si sono evoluti e aggiornati per cui molto importante è installare il sistema antieffrazione nella maniera corretta per evitare spiacevoli sorprese. Il defender ha funzioni antiestrazione, antitubo o antishock e antiperforazione. Ma come suddetto i malviventi hanno trovato il modo per spezzare i cilindri europei con un tubo di ferro se il sistema di sicurezza è installato in maniera errata.

Il defender magnetico ha le caratteristiche di sicurezza del tipo antishock che non lascia spazi vuoti sulla culla di appoggio del cilindro: questo non permette nessun tipo di presa evitando così che venga spezzato.

Uso e funzionamento del defender magnetico

L’utilità del defender magnetico è presto spiegata: se applicato in maniera corretta è un ottimo ostacolo ai tentativi di scasso dei ladri, ad eventuali atti vandalici e a chi cerca di introdursi in casa usando prodotti che bloccano le serrature come alcuni tipi di colle. Alcuni di questi dispositivi possiedono una card con un codice segreto in modo da rendere impossibile la duplicazione della chiave magnetica.

La chiave magnetica ha oltre seimila combinazioni possibili e deve essere fissata al defender poi questo va ruotato di 180° per consentire l’apertura o la chiusura. Così facendo si potrà o meno inserire la chiave nella porta blindata. Ovviamente per aprire la porta bisogna girare prima il defender per poter infilare la chiave nel cilindro mentre per chiuderla si deve far girare la testa del defender con le mani in maniera da evitare l’accesso al cilindro.

La scelta del defender magnetico

Si tratta di una scelta non facile perché il giusto tipo di defender dipende molto dai rivestimenti e dalle lamiere interne della porta: dimensione e sporgenza andranno infatti ben valutati. Esistono defender diversi a seconda delle caratteristiche sia funzionali che estetiche, dei materiali e dei particolari costruttivi utilizzati e tutte queste variabili influiscono sulla buona qualità del dispositivo e dunque sull’efficacia del prodotto. Un sistema di sicurezza di buona qualità ha un costo base che si aggira intorno ai 60 euro più IVA ma ci sono dispositivi con funzioni tecnologiche più avanzate che possono arrivare a costare oltre i 150 euro. Prima di affrontare questo tipo di spesa è bene valutare se l’abitazione da proteggere necessita di tutto questo. Una volta deciso di installare il sistema di sicurezza rivolgersi ad un tecnico specializzato in grado di provvedere in maniera idonea alla posa del defender, questo è fondamentale affinchè la porta blindata sia protetta e svolga la sua funzione antieffrazione.

Si trova in commercio anche un defender detto allarmato che viene connesso ad un sistema antifurto e come opzione aggiuntiva è possibile anche aggiungere all’impianto una centralina remota dotata di SIM card che in caso di effrazione attiva le chiamate ai numeri salvati sulla scheda. Su questo tipo di defender è possibile applicare anche un sistema di blocca aste che entra in funzione soltanto in caso di tentativo di intrusione evitando i falsi allarmi che solitamente si verificano.

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.