Faretti led da interno: quali e come scegliere

      Commenti disabilitati su Faretti led da interno: quali e come scegliere

Sin dal primo momento in cui vennero inventate le lampadine a combustione di gas, partì la corsa per migliorare sempre di più l’efficienza e la durata delle stesse. Nel 1882 fu inventata la prima lampadina ad incandescenza, costituita da un filamento di carbonio (sostituito poi dal tungsteno) che, dopo poco tempo, avrebbe illuminato gli uffici del New York Times. La vera svolta dell’illuminazione, tuttavia, coincide con l’introduzione delle lampade a LED.

Perché sono le migliori?

Le lampade a led ti permettono di tagliare notevolmente i costi sulla bolletta della luce, hanno un basso impatto ambientale e, sopratutto, sono totalmente innocue per i tuoi occhi. Esse posseggono un’autonomia che va dalle 35.000 ore fino, per quelle più longeve, a ben 50.000 ore. Questo significa che, tendenzialmente, una lampada a led può durare oltre 13 anni con più di mezza giornata di utilizzo giornaliero. Questa durata non regge il confronto con le sole 1000-2000 ore delle lampadine ad incandescenza. Le lampadine a led, inoltre, differentemente da quelle alogene, raggiungono la loro massima intensità luminosa istantaneamente, fornendo una luce uniforme e priva di tremolii.

Un altro importante vantaggio è il minimo impatto ambientale, grazie al loro basso consumo energetico, dovuto al basso voltaggio, e la possibilità di riciclare il 99% della componentistica. Le lampade a led, inoltre, differentemente dalle superate lampadine alogene, non producono notevole calore, né emettono radiazioni UV, dannose per la nostra pelle ed i nostri occhi, né producono fumi nocivi. Questo permette di non alterare i colori e di non attirare ospiti indesiderati, come insetti, e di non andare incontro a possibili problemi di salute nel caso esse dovessero rompersi.

Quali faretti led da interno scegliere?

In particolare, è molto conveniente optare per i faretti a led da interno in vendita sul mercato (un esempio sul sito www.ledleditalia.it), poiché si adattano perfettamente ad ogni situazione: sia che tu ne abbia bisogno per un ambiente privato, sia che tu sia in cerca di illuminazione per un ufficio o, addirittura, un’azienda. Dopo esserti fatto un’idea sul risultato illuminotecnico che vuoi ottenere, puoi procedere alla scelta del tuo faretto a led da interno. Essi sono disponibili con due diversi attacchi: GU10 e GU5.3. Questo permette di sostituirli comodamente ai faretti tradizionali semplicemente avvitandole nell’alloggio già posseduto, purché siano compatibili con dimensioni e tensioni di alimentazione. Una volta scelta la tipologia di attacco che più si adatta alle tue esigenze, puoi procedere con la scelta della temperatura del colore. Luci calde, neutre e fredde non sono, infatti, tutte uguali tra di loro. Per un ambiente casalingo è consigliato optare per una temperatura bassa (da 2700K fino a 3500K) che fornisca un colore caldo, molto più rilassante e piacevole per i nostri occhi.

In ambiente lavorativo, ovviamente, sarai in cerca di un modo per mantenere alto il livello di concentrazione, per diminuire il rischio di sonnolenza o mancanza di attenzione. Per questo motivo, puoi optare per delle luci neutre a temperature più alte (da 4000K fino a 5000K) se l’ambiente è un ufficio, o delle luci fredde (da 6000K fino a 8000K), usate generalmente in aree industriali. E’ inoltre possibile scegliere un modello da incasso fino ad arrivare a quelli da parete, tipicamente scelti per le abitazioni private.

Nei migliori siti di e-commerce online hai la possibilità di scegliere tra svariate opzioni, partendo dalla forma. I faretti led da interno, infatti, sono disponibili sia in forma quadrata, che in forma rotonda. Ovviamente, per ogni forma ed attacco, sono presenti anche i comodi portafaretti appositi. Scelta la forma, puoi iniziare a selezionare le lampade per la temperatura del loro colore. Nella scelta del colore, generalmente, è anche possibile scegliere una lampadina RGB, per creare effetti di luce mozzafiato. In genere, per questo tipo di faretto, esiste anche il telecomando che ti permette di scegliere colore ed intensità.

Conclusioni

Nel mondo di oggi è necessario rimanere al passo con i tempi ed aggiornarsi alle più avanzate tecnologie; abbandonare le vecchie lampadine ad incandescenza alogene è ormai obbligatorio se si vuole fare un favore a tutti, ambiente e portafoglio compresi. Sia che tu voglia illuminare un open space, sia che tu voglia sottolineare un dettaglio di un quadro o creare l’ambiente perfetto per rilassarsi dopo una giornata di lavoro, la scelta non può che ricadere sulla tecnologia Led.

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.