Gres porcellanato sottile: il miglior pavimento da posizionare su quello vecchio

Tra le pavimentazioni più utilizzate nell’ambito di una ristrutturazione interna c’è il gres porcellanato sottile, un materiale versatile che si presta a svariate soluzioni estetiche. Il gres nasce dall’impasto dell’argilla magra cotta poi a temperature elevate, tra i 1200 e i 1400°C. Si ottiene quindi un prodotto non poroso molto resistente, indipendentemente dallo spessore ridotto della piastrella.

In questo articolo approfondiamo la sua conoscenza, soffermandoci sulle proprietà del gres, a partire dallo spessore ridotto. Vedremo anche come si presta meglio di altri fondi a ristrutturare il pavimento di casa in maniera veloce, risparmiando in termini economici e di tempo.

Caratteristiche del gres porcellanato sottile

Il primo vantaggio nell’utilizzare piastrelle sottili con spessore da 3 a 5 mm è la possibilità di applicarle anche su fondi già esistenti. Non dover rimuovere il pavimento preesistente e i sottofondi comporta in molti casi una ristrutturazione meno costosa ed anche più rapida.

Il gres porcellanato sottile è un materiale molto resistente ai cambi di temperatura, agli urti e all’acqua per cui si può tranquillamente impiegare nei più svariati contesti. E la sua versatilità riguarda anche l’aspetto estetico perché lo si può scegliere ad effetto ceramica, legno, marmo, resina, pietra.

Risulta anche molto pratico da spostare e trasportare perché rispetto ad altre piastrelle è molto più leggero visto lo spessore veramente ridotto. Puoi pensare al gres porcellanato sottile anche per il rivestimento delle pareti di cucina e bagno, andandolo a posizionare su quello vecchio senza alcun problema.

Vantaggi del gres porcellanato sottile

Leggerezza equivale a grande maneggevolezza di questa pavimentazione, che risulta molto pratica da trasportare e da applicare. Un altro punto di forza del gres porcellanato sottile è il rapporto qualità-prezzo (vedi prezzi e offerte di questo prodotto) perché si tratta infatti di un materiale molto economico, che offre per contro grandi caratteristiche tecniche.

Anche la manutenzione è particolarmente ridotta perché il pavimento si pulisce con facilità e senza accorgimenti specifici. E poi si tratta di un materiale semplice da riciclare e sostenibile, visto che necessita di una produzione minore di CO2.

Gres porcellanato 3 mm

Il gres porcellanato sottile da 3 mm è la soluzione ideale per pavimentare tutte le superfici di casa. Ne esistono moltissime colorazioni, tutte prive di porosità, per cui si adatta bene ad ogni stile.

La resistenza alle sostanze chimiche e all’usura rendono le piastrelle sottile da 3 mm perfette per gli interni, senza contare che è il gres è anche impermeabile ed assorbe pochissima acqua. Inoltre riesce a mantenere il calore in casa, pur essendo una piastrella molto più sottile di altre.

Puoi scegliere la tipologia più adatta alle tue esigenze: magari un gres porcellanato sottile simil legno per rivestire il pavimento del living oppure un gres ad effetto cotto per dare carattere rustico alla cucina.

Scegliere un pavimento sottile in gres porcellanato in base allo stile di casa è molto semplice perché in commercio trovi numerosi modelli con le più disparate fantasie. Dai colori chiari tendenti al bianco fino a piastrelle che ricordano la pietra, con finiture in tinte antracite.

Puoi orientarti su piastrelle ad effetto lucido oppure opaco con superfici in rilievo oppure completamente lisce, scegliendo quelle che meglio si armonizzano con il contesto abitativo. Come avrai capito è solo una questione di gusti, per cui avrai un’ampia scelta di colori per soddisfare tutte le tue esigenze a livello estetico.

Caratteristiche delle piastrelle da 3 mm

Le lastre sottili da 3 mm sono dure e molto compatte perché cuocendo a temperature elevate raggiungono la greificazione. Nonostante siano molto sottili non perdono le caratteristiche tipiche del gres ovvero la resistenza alle abrasioni, ai raggi solari, alle spaccature e ai graffi.

In pratica potrai beneficiare dei vantaggi di una piastrella molto sottile, facilmente applicabile sia su massetti nuovi che su pavimenti vecchi, senza per questo rinunciare ad un’alta qualità.

Proprio per le sue proprietà il gres è spesso usato sia in ambito domestico e residenziale sia in contesti commerciali. Inoltre viene impiegato anche per rivestire le facciate esterne degli edifici ed anche per creare pavimentazioni sopraelevate o galleggianti.

In tempi in cui si punta molto al risparmio energetico con la realizzazione di cappotti termici, il gres porcellanato sottile si presta per questo uso ed anche per creare pareti ventilate.

Conclusione

Il gres porcellanato sottile è uno dei materiali per pavimentazioni e rivestimenti più ricercati per i tanti vantaggi che offre, a cominciare da quelli economici fino a quelli estetici.

Con soli 3 mm di spessore si velocizzano le operazioni di trasporto e posa, si ottiene una superficie molto bella e di sicuro effetto e spesso non si devono sopportare importanti lavorazioni di demolizione in casa. Ed infine il gres porcellanato sottile è durevole nel tempo perché è un materiale resistente e pratico da pulire senza particolari accortezze.