Il teak: legno duro e pregiato

      Commenti disabilitati su Il teak: legno duro e pregiato

Il legno è un materiale fantastico, estremamente versatile ed abbastanza semplice da trattare, da sempre utilizzato per la creazione di oggetti, complementi d’arredo, giochi per bambini e tanto altro. Nello specifico, ci soffermeremo sul suo impiego per la realizzazione della pavimentazione, ossia il parquet, in riferimento ad un legno estremamente resistente e pregiato utile proprio per questo utilizzo. Il legno in questione è il Teak, noto anche come Teck.

Il parquet è un trend che non tramonta mai, in grado di donare una sensazione di calore e familiarità a tutti gli ambienti, dai locali pubblici alle abitazioni private. Tuttavia, se si acquista un legno soltanto in base alla sua economicità si rischia si fare un pessimo affare e portare a casa una pavimentazione che si rovinerà in poco tempo.

Solitamente, infatti, la pavimentazione non viene sostituita dopo poco tempo ed al momento che la si acquista ci si aspetta che abbia lunga vita, proprio per questo è molto importante scegliere con cura il materiale ed essere disposti a spendere un po’ di più soprattutto se si decide di optare per il parquet.

Legno duro e di alta qualità, ecco perché sceglierlo

Il Teak, che ben si sposa con queste esigenze, è un legno proveniente dal sud e dal sud est asiatico e viene utilizzato in Europa da oltre un secolo, inizialmente per la creazione di navi. Esiste anche un Teak di provenienze africana che però viene utilizzato meno.

Tra le caratteristiche di questo legno troviamo innanzitutto un’ottima resistenza ad urti e flessioni, e questo lo rende perfetto anche per essere utilizzato in strutture aperte al pubblico, dove lo stress a cui viene sottoposto il pavimento è decisamente maggiore. Si tratta di un legno che garantisce una buona durata nel tempo anche per via della sua risposta positiva ad agenti esterni come acqua, insetti e sbalzi di temperatura. In merito all’acqua, infatti, pur trattandosi di un legno poroso, il Teak non assorbe facilmente acqua ed umidità, grazie allo strato oleoso di resina che possiede, e questo spiega il suo largo utilizzo in ambito navale e per l’arredo bagno.

Quante tipologie di legno Teak ci sono?

 Le tipologie di legno Teak in commercio sono molteplici, le più diffuse sono sicuramente il Teak comune, detto anche Tectona grandis, che possiede tutte le qualità elencate in precedenza. Il Teak Burma che è la qualità più pregiata e che, insieme al Teak filippino, è a rischio estinzione. E poi c’è anche il Teak sintetico, non più economico di quello comune, realizzato con materiali in PVC che ha delle caratteristiche proprie. Il Teak sintetico preserva il suo naturale colore anche a contatto con gli agenti atmosferici, è antiscivolo anche da bagnato ed ha il contro di surriscaldarsi molto durante la stagione calda.

Per quanto riguarda i prezzi, molto dipende dalla tipologia di Teak che volete acquistare, dal fatto che sia di prima, seconda, terza o quarta scelta, dalle sue caratteristiche come colore, grado di stagionatura e grado di lavorazione. In linea di massima possiamo dire che il costo del pavimento in Teak si aggira, mediamente, tra i 60€ ed i 150€ al mq.

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.