Infissi: qual è il momento giusto per sostituirli?

      Commenti disabilitati su Infissi: qual è il momento giusto per sostituirli?

Sostituire gli infissi: in molti optano per tale intervento quando la casa comincia a diventare, senza alcuna ragione apparente, troppo fredda o troppo calda. Altri decidono invece di sostituire gli infissi perché ormai demodé o particolarmente rovinati. Ma esiste un momento migliore di altri per rimodernare casa?

Gli infissi sono efficienti?

Partiamo dal presupposto che, per quanto ben pagati e realizzati con materiali di buona qualità, gli infissi durano al massimo una trentina di anni. Non ne siete convinti? Beh, potrete verificare le prestazioni dei vostri serramenti sottoponendoli ad una o più prove tra quelle elencate qui di seguito.

Test dell’accendino

Esistono due test dell’accendino studiati per controllare la capacità di tenuta ed il grado di isolamento termico degli infissi.

Sceglietevi una giornata ben ventilata ed azionate un accendino reggendolo in prossimità delle guarnizioni degli infissi. Se doveste notare un tremolio della fiammella, beh, rassegnatevi: la tenuta è andata a farsi benedire e gli spifferi la fanno da padroni.

Adesso, a prescindere dalle condizioni meteo, ripetete l’esperimento. Stavolta però osservate con attenzione la fiammella riflessa sul vetro. Un’immagine sdoppiata vi suggerirà che gli infissi hanno da parecchio tempo superato la trentina e che in casa vostra si verifica una dispersione termica cinque volte superiore al normale. Inoltre anche l’isolamento acustico lascia molto a desiderare.

Se invece di due fiammelle ne vedete quattro, a meno che non abbiate bevuto alcolici, significa che i vostri infissi sono dotati di vetrocamera. Se l’immagine mostra quattro fiamme aventi la stessa gradazione di colore i vostri infissi sono scarsamente performanti. La dispersione di calore in questo caso si attesta su valori triplicati rispetto alla norma e, ancora una volta, l’isolamento acustico non è dei migliori.

Traete invece un bel respiro di sollievo se una delle fiammelle sembra diventare viola. In questo caso potrete rimandare ancora di qualche anno la sostituzione degli infissi.

Test della carta

Procuratevi un foglio di carta e posizionatelo tra la finestra ed il suo telaio. Se una volta chiuso l’infisso riuscirete ad estrarlo senza danneggiarlo la tenuta non è un granché ed i serramenti vanno quindi sostituiti quanto prima.

Per sicurezza ripetete l’operazione posizionando il foglio in punti diversi.

Perché cambiare gli infissi

Di motivi per cambiare gli infissi, tralasciando il mero fattore estetico, ce ne sono parecchi. Dei nuovi serramenti in alluminio infatti possono garantire una maggiore protezione dagli attacchi di malintenzionati.

Il livello di confort percepito poi aumenterà parecchio: vi pare poco non sentire mai né caldo e né freddo o poter creare un’efficace barriera acustica?

Non meno motivante è la questione economica: la spesa sarà limata dal diritto di usufruire di un ecobonus pari al 65% del costo totale, risparmierete sulla bolletta ed inquinerete meno. Questi elementi non potranno che conferire maggior valore al vostro immobile.

Per quanto riguarda il risparmio in bolletta però state bene attenti: come si apprende dal sito www.ettal.it, perché ciò accada è bene non installare i nuovi infissi sul vecchio telaio: questa operazione infatti ridurrebbe la capacità del prodotto di isolare l’appartamento termicamente ed acusticamente.

Inoltre prestate attenzione all’uso di poliuretano espanso: è un materiale correttivo, utilizzato da chi compie errori in fase di installazione.

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.