Scossalina: cos’è e quale scegliere per tetto, balcone e grondaie

      Commenti disabilitati su Scossalina: cos’è e quale scegliere per tetto, balcone e grondaie

Quando sentiamo parlare di scossalina la prima cosa che ci viene in mente è un elemento dell’edilizia che serve a proteggere le abitazioni dalle infiltrazioni d’acqua. In questo articolo scopriremo tutti gli usi di questa copertura metallica che solitamente sporge dalle pareti di un edificio proprio per proteggerlo dalla pioggia e da tutti gli altri fenomeni atmosferici.

La scossalina viene utilizzata principalmente per completare tetti e balconi ma in realtà può essere utilizzata anche per altri scopi che vedremo più avanti nel dettaglio.

Durante la ristrutturazione di un immobile o durante la sua costruzione è fondamentale prevederne l’impiego per assicurare all’edificio una protezione adeguata contro umidità ed infiltrazioni d’acqua che nel tempo attaccherebbero l’immobile proprio nelle sue parti più sensibili come intercapedini e giunti; in molti casi si completa la posa della scossalina con un apposito gocciolatoio che ne definisce meglio la funzione.

Oggi si trovano in commercio scossaline più moderne rispetto a quelle di un tempo che richiedevano maggiore manutenzione e dovevano essere sostituite più di frequente ed anche i costi di questo elemento perimetrale non sono affatto elevati.

Dove si usa la scossalina

La scossalina trova la sua principale applicazione nei tetti, sui balconi, sulle pensiline, sui lucernari o anche a muro ed è un elemento quasi imprescindibile per mantenere un edificio e tutte le strutture murarie in ottimo stato.

In alcuni casi la scossalina si applica come chiusura superiore dei pannelli termoisolanti o a completamento del sotto davanzale. La sua versatilità consente di poterla inserire sia su piani orizzontali che inclinati e poi ci sono scossaline a forma di L che si applicano per proteggere le falde del tetto da possibili infiltrazioni di acqua e quelle predisposte per le grondaie.

Scossaline per il tetto

La scossalina viene posizionata sul tetto per preservarlo da pericolose infiltrazioni di acqua piovana rendendolo così impermeabile. Generalmente si montano all’attaccatura delle falde della copertura e si impiegano anche se sul tetto è posizionato un lucernario.

I materiali di cui può essere fatta una scossalina per il tetto sono la plastica, l’alluminio, il pvc o il rame, elementi che non si deteriorano con il sole.

Ultimo aggiornamento il 20 Luglio 2019 16:39

Scossaline per il balcone e coprimuro

Come detto in precedenza la scossalina non si adopera soltanto per il tetto ma può essere impiegata anche per preservare terrazzi e balconi e come coprimuro. In questo caso si tratta di elementi che rimangono a vista per cui la scelta del materiale va fatta anche tenendo conto del fattore estetico.

La scelta del rame serve per mimetizzare la presenza della scossalina perché nel tempo è un materiale che tende a scurirsi mentre se si vuole far risaltare l’elemento è meglio optare per l’alluminio.

Montaggio della scossalina

La scossalina deve essere posizionata in modo che sporga di qualche centimetro rispetto alla parte sulla quale va fissata e si ancora al muro attraverso delle viti ad espansione o delle rondelle; per una maggiore sicurezza la parte di scossalina attaccata al muro può essere fissata anche con del silicone. Inutile dire che va fissata e montata dritta affinchè svolga perfettamente il suo compito.

Scossalina prezzi

I costi della scossalina sono piuttosto modesti ed i prezzi partono da pochi euro al metro che possono variare se la scossalina è stata fatta su misura o se raggiunge grandi dimensioni. Il materiale più utilizzato è l’alluminio che si può scegliere in diversi colori ma anche pvc, rame e plastica sono ampiamente impiegati. Ovviamente esiste un costo della manodopera a parte per la posa e il montaggio.

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.