Sistema Sanitrit: aggiungere il secondo bagno senza costose opere murarie

      Commenti disabilitati su Sistema Sanitrit: aggiungere il secondo bagno senza costose opere murarie

Il Sistema Sanitrit, nome derivato dall’azienda che per prima ha lanciato sul mercato il dispositivo, altro non è che un trituratore per WC e canali di scolo in genere.

Nella progettazione di un bagno bisogna sempre tener presente la posizione dello scarico del WC per via delle dimensioni delle tubature e della pendenza delle stesse per far funzionare lo scarico del bagno.

Ciò comporta che, se si vuole spostare un WC in un’altra posizione o si vuole crearne un secondo bagno, si è vincolati nella progettazione dalla vicinanza con lo scarico. Voler installare un WC lontano dallo scarico significa dover affrontare costose opere murarie. Per ovviare al problema è invalso da anni l’uso del sistema Sanitrit.

Come funziona il sistema Sanitrit

Le sue dimensioni, spesso abbastanza contenute, non devono trarvi in inganno: si tratta infatti di un oggetto in grado di triturare i prodotti di tutti gli scarichi, a prescindere dal fatto che siano duri o molli oppure ancora parecchio voluminosi.

Esso agisce pompandoli in altezza  e facendo in modo che i rifiuti percorrano lunghe porzioni di impianto proseguendo in senso verticale. Sanitrit è presente sul mercato nei modelli per acque bianche ed acque nere o nelle varietà per apparecchi esterni e da incasso.

Si badi però che il dispositivo in questione, se ad uso esterno, è in genere meno consigliabile rispetto alle varianti da incasso perché non certo bello alla vista e comunque un po’ fastidioso per collocazione.

I vantaggi del sistema Sanitrit

Questo sistema consente ai liquami di attraversare anche tubazioni il cui diametro sia ridotto (per intenderci quindi pari a circa 32mm a fronte dei 90mm normalmente richiesti).

La capacità di spinta verso l’alto che il sistema Sanitrit è in grado di garantire, traducibile in circa 4m di altezza, consente di arginare problemi edilizi di vario genere installando quindi la colonna dello scarico anche in un controsoffitto.

Questo significa che di norma tali apparecchi consentono di usufruire di una certa libertà progettuale che li rende particolarmente adatti a strutture un po’ datate bisognose di un generale restauro, o più genericamente in tutti quegli edifici in cui è stata prevista un’unica condotta di scarico che, in virtù della sua collocazione, influenza la disposizione dei sanitari o della cucina.

Gli svantaggi del sistema Sanitrit

Purtroppo l’uso di questo utile dispositivo porta l’utente a dover cedere ad alcuni compromessi: esistono infatti dei piccoli inconvenienti legati all’adozione di tale congegno.

Innanzitutto il Sanitrit in corso di funzionamento produce parecchio rumore, problema che comunque in parte si risolve optando per modelli ad installazione interna ed inguainando il prodotto dentro materiali fonoisolanti.

Più utile è forse sapere che il Sanitrit è alimentato da energia elettrica quindi, in caso di blackout, non è utilizzabile (anche per questo è meglio installarlo solo nel secondo bagno in modo di averne sempre uno funzionante).

Le temperature troppo elevate mettono a repentaglio il funzionamento dell’apparecchio. Questo è incompatibile con un loro uso in cucina, dove per esempio si scola l’acqua della pasta di cottura. Anche gli acidi degli stura-tubature rappresentano un problema.

In aggiunta a questo si consideri anche che in caso di guasto o di blocco tutto il liquame presente nelle tubature finisce per venire a galla dato che il sistema non è a tenuta stagna. E’ fondamentale quindi in fase di installazione aggiungere anche dei sensori di allagamento che eventualmente arginino il problema.

Infine si consiglia, una volta collegato il Sanitrit, di fare utilizzo periodico di un anticalcare dato che il dispositivo tende ad incrostarsi con una certa facilità.

Dove comprarlo

Ho selezionato per voi questo modello perché come sempre mi sono basato sulla media recensioni più alta rilasciata dagli acquirenti che l’hanno già acquistato su Amazon.

Nella descrizione è scritto che questo impianto può collegare un WC e due altre condotte d’acqua, per esempio doccia e lavandino ma anche lavastoviglie e lavatrice visto che può essere utilizzato per acque con temperatura fino a 90 gradi (che quindi comprende la maggiorparte degli utilizzi di questi elettrodomestici). Il sistema trasporta lo scarico fino ad 5,5 metri di altezza o ad una distanza di 60 m.

Ultimo aggiornamento il 19 Marzo 2019 9:33

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.