Tettoie in legno per auto: proteggere l’auto in modo economico

      Commenti disabilitati su Tettoie in legno per auto: proteggere l’auto in modo economico

Le tettoie in legno, dette anche carpot, sono delle strutture da esterni utilizzate per proteggere le auto dall’azione degli agenti atmosferici. Scegliendo questo tipo di struttura è possibile ottenere i permessi in tempi molto più rapidi rispetto a quelli necessari per qualsiasi costruzione in muratura.

Tettoia auto in legno

Tettoie per auto

Le tettoie il legno hanno una funzione pratica ed una funzione estetica: riparano l’auto dal sole o dal maltempo e danno un tocco di classe agli ambienti esterni. Chi opta per questa soluzione per proteggere la propria auto compie una scelta pratica, ecologica, sicura e funzionale. Vediamo nel dettaglio quali sono i tutti i vantaggi.

Vantaggio #1: una scelta ecologica

Si potrebbe erroneamente pensare che utilizzando il legname per costruire una qualsiasi struttura si compia una scelta tutt’altro che ecologica, che si contribuisca anzi alla deforestazione del pianeta. Sbagliato.

Il primo vantaggio connesso alla scelta di sfruttare il legno per costruire la propria tettoia risiede proprio nella sostenibilità di questa decisione. In molti casi infatti, sarà magari l’utente a verificarlo di volta in volta, il legno utilizzato proviene da foreste controllate.

Vantaggio #2: una costruzione veloce

Un altro dei vantaggi legati alla scelta di costruire un carpot in legno risiede nell’effettiva velocità con cui la struttura desiderata può essere progettata e realizzata. In particolare si tenga presente che questo genere di costruzioni molte volte consta di pannelli preassemblati, particolare che velocizza notevolmente il lavoro degli operai.

Ma quali sono i tempi stimati per la costruzione del proprio carpot? In relazione alla dimensione ed alla presenza di accessori vari, tirare su una tettoia richiede dalle 48 alle 72 ore. La velocità con cui si può ultimare l’operazione permette anche di ridurre le spese legate alla manodopera.

Vantaggio #3: aspetto estetico

I materiali naturali sono piacevoli alla vista e trasmettono un piacevole senso di calore. Per questo motivo non è necessario dipingere la struttura, risparmiando quindi anche su vernici e manodopera.

Vantaggio #4: isolante naturale

Il legno è un ottimo isolante termico naturale. Altrettanto non si può dire invece dell’alluminio o della plastica con cui molti decidono di realizzare lo stesso tipo di struttura.

Vantaggio #5: lunga aspettativa di vita

Le tettoie in legno, se trattate con la giusta cura, possono durare decenni. E possibile sostituire eventuali parti danneggiategarantendo la longevità di una struttura in legno.

Vantaggio #6: una scelta antisismica

L’Italia è una delle nazioni in cui l’incidenza dei terremoti è più alta al mondo. Costruire con materiali che non tengano conto di questo aspetto non solo è sbagliato, ma è ovviamente anche molto pericoloso.

Il legno ha anche un’altissima capacità di resistere agli effetti delle scosse telluriche. Questo materiale infatti, al contrario di molti altri, è molto elastico e, sottoposto ad un qualsiasi tipo di sollecitazione, tende a rimanere integro. Lo stesso non accade con il cemento o l’acciaio ed è per questo motivo che scegliere il legno per costruire la propria tettoia, o qualsiasi altra struttura, può ritenersi una scelta saggia.

Vantaggio #7: permessi veloci

Per realizzare il carpot servono dei permessi? A volte sì, altre no. I fattori discriminanti sono da ricercarsi in questi casi nelle dimensioni della struttura e nel tipo di ancoraggio richiesto.

Questo genere di costruzione non richiede permessi se si tratta di una struttura mobile. Questo significa che la tettoia non dovrà in alcun modo essere fissata stabilmente ai pavimenti né tanto meno ai muri. Riassumendo quindi una piccola tettoia in legno, utile principalmente a ripararsi dalle intemperie, aperta su tre lati e facilmente rimovibile non richiede permessi.

I permessi sono obbligatori nel caso in cui si decidesse di realizzare una struttura dalle dimensioni particolarmente ampie nonché saldamente fissata al suolo o alle pareti. Nel caso in cui la struttura fosse ancorata, i tempi per ottenere la concessione edilizia sono comunque ridotti rispetto a quelli per una struttura in muratura.

Come scegliere una tettoia in legno

Tanti sono i fattori da tenere in considerazione quando si decide di innalzare una tettoia in legno. Come scritto sul sito https://www.pineca.it/tettoia-per-auto-in-legno ci sono tre criteri di cui tener conto per la scelta della nuova tettoia: il tipo di automobile, l’estetica della copertura che deve rispettare lo stile della casa e il budget disponibile.

Inoltre, se non si è disposti a perdere molto tempo per soddisfare tutte le richieste burocratiche, l’ideale sarà scegliere una struttura removibile che quindi non richiede permessi.

Tettoie in legno prezzi

Si parlava poco prima di budget da erogare per la costruzione di una tettoia. Per farsi un’idea più precisa a tal riguardo è forse utile dare delle stime di massima sui tariffari degli addetti ai lavori. In media, ovviamente in base a tutta una serie di varianti che vanno dalle dimensioni ai materiali utilizzati, la costruzione di una tettoia può richiedere dalle 300 euro a poco meno di 3000 euro.

Quando però si desidera costruire delle grandi strutture, piacevoli alla vista ma comunque non eccessivamente dispendiose, si può scegliere di sostituire il legno con alluminio o policarbonato. In questi casi la spesa massima si aggirerà sui 1000 euro. Scegliere questi materiali in alternativa al legno significa sacrificare un po’ l’aspetto estetico ma ognuno è libero di fare le sue valutazioni in proposito.

Si tenga infine presente che a far lievitare i costi sono spesso gli accessori richiesti alla ditta costruttrice di tettoie in legno. Scegliere di comprendere nella struttura delle doghe regolabili, ad esempio, è sicuramente saggio ma non economico.

Quando si deciderà di erigere un carpot nel proprio giardino si faccia attenzione alle ombre che la costruzione potrebbe creare, soprattutto se esse si allungano in zone che si preferirebbe tenere sempre ben illuminate. Non prestare attenzione a questo aspetto potrebbe voler dire aggiungere al denaro richiesto per la realizzazione della tettoia quello necessario per commissionare al proprio architetto una revisione del sistema di illuminazione.

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.