Uso del compressore in garage: precauzioni e avvertenze

      Commenti disabilitati su Uso del compressore in garage: precauzioni e avvertenze

Un compressore ad aria può essere usato per diversi compiti, come ad esempio gonfiare le gomme dell’auto, così finalmente non dovremo più gironzolare per la città alla ricerca di una stazione di servizio dove procedere con il gonfiaggio. Ma è anche utile per compiti più complessi, come magari verniciare casa, sabbiare i metalli, levigare e non solo. Tutti compiti che si potranno svolgere collegando al compressore i dovuti accessori.
Constatato quanto possa essere utile questo prodotto, bisogna capire quale modello possa fare al caso nostro e a tal proposito invitiamo a visitare il sito compressoreclick per avere maggiori info su questi macchinari e scoprire tutte le tipologie in commercio. Dopodiché bisogna trovare il posto giusto dove riporlo. Di certo lasciarlo dentro casa non è il massimo, soprattutto se si tratta di un compressore con serbatoio da 50 litri.
Qual è allora il posto ideale dove riporre il compressore?
Il luogo ideale è sicuramente il garage.

Precauzioni nell’uso del compressore in garage

Oltre a riporlo in garage, il compressore può essere utilizzato anche all’interno dello stesso. Bisogna però rispettare delle poche e semplici regole che andremo ad analizzare di seguito.
Innanzitutto, considerando che i compressori sono abbastanza chiassosi, è bene valutare il rumore provocato dal macchinario. Se utilizzandolo dentro il garage si crea una sorta di “concerto rock”, allora è bene usarlo all’esterno. Anche perché se si vive in un condominio c’è il serio rischio che uno dei condomini possa lamentarsi. Meglio evitare o comunque utilizzare il compressore solo negli orari in cui è tollerato un certo tipo di rumore.
Anche usandolo all’esterno c’è comunque la necessità per l’operatore di ripararsi dal frastuono (soprattutto se si lavora a stretto contatto con il macchinario). Quindi indossare sempre le dovute protezioni acustiche. Protezioni di cui si può fare a meno solo nel caso in cui si proceda all’acquisto di un modello silenziato.
Bisogna anche ricordare come l’uso del compressore deve comunque avvenire in un ambiente areato (a maggior ragione se si utilizza un macchinario ad olio) e lontano da sostanze infiammabili.

”Regole comportamentali” nell’uso del compressore

Purtroppo si vedono anche online dei video di “allegri” operatori che prendono il compressore come un gioco. In realtà questo gioco può trasformarsi in qualcosa di molto spiacevole. Quindi, quando lo si utilizza in garage o in qualsiasi altro luogo, è bene rispettare queste regole di “comportamento”:

  • Mai soffiare l’aria addosso: soffiare l’aria in faccia ad una persona può comportare gravi conseguenze agli occhi, alla membrana timpanica e ai polmoni (se l’aria dovesse entrare dalla bocca). Non bisogna nemmeno soffiare l‘aria sui vestiti perché il getto è così potente che può spingerci indietro e farci cadere (con il serio rischio di sbattere su oggetti contundenti posti nelle vicinanze).
  • Mai lavorare se si hanno delle ferite aperte: se l’aria dovesse penetrare nelle ferite (considerando che si tratta di aria che porta con sé particelle di olio) l’operatore andrebbe incontro a conseguenze anche mortali. Visto che ci sarebbe il serio rischio che si possa creare un’embolia che porti o ad un infarto o ad un’emorragia cerebrale.