Vaporiera elettrica: guida alla scelta

      Commenti disabilitati su Vaporiera elettrica: guida alla scelta

La vaporiera elettrica permette di trovare un perfetto equilibrio tra la necessità di mangiare con gusto e quella di seguire una dieta sana. Inoltre vi permetterà di preparare un ottimo cibo senza perdere tempo dietro ai fornelli, visto che in 15/20 minuti avrete già cotto tutto.

Perché comprare una vaporiera?

La vaporiera, soprattutto in questi ultimi anni, ha letteralmente colonizzato le cucine degli italiani. Grazie a questo utilissimo robot da cucina è possibile cuocere al vapore molti alimenti: dalle verdure alla carne, dal pesce ai legumi, ecc. Ciò significa evitare l’uso di grassi vegetali e soprattutto animali (olio e burro su tutti) e seguire quindi una dieta fondamentalmente più sana. Molti dietologi e nutrizionisti affermano che la vaporiera è una fidata complice nel processo di dimagrimento e mantenimento del peso.

La cottura a vapore

Pentole a pressione e casseruole si avvicinano molto alla vaporiera ma presentano alcuni svantaggi. La pentola a pressione, ad esempio, può rappresentare un pericolo in cucina. Per questo motivo il suo impiego presuppone molta concentrazione e il ripetersi di veri e propri rituali volti ad evitare guai. Inoltre non permettono di cuocere contemporaneamente più alimenti se non mischiandoli tra loro o permettendo comunque una contaminazione di odori e sapori.

La cottura a vapore, a differenza di tutte le altre tecniche di cottura, consente di conservare inalterate tutte le proprietà nutritive contenute negli alimenti.

Ricapitolando quindi comprare una vaporiera significa prendersi cura di sé e della propria famiglia, ridurre il tempo trascorso davanti ai fornelli e non rinunciare ai sapori: ecco spiegate le ragioni di tanto successo!

Tipologie e caratteristiche

Ad oggi le tipologie di vaporiera presenti sul mercato sono essenzialmente due. Gli amanti della tradizione non potranno che orientarsi sulla variante in bambù. Questa, molto diffusa in oriente ed un po’ meno conosciuta dalle nostre parti, si caratterizza per l’estrema facilità di utilizzo. Tuttavia è difficile da pulire.

Sicuramente più pratica risulta quindi la seconda tipologia di vaporiera, quella elettrica. Questa consta di un piccolo serbatoio dove si mette l’acqua e di vari contenitori in cui cuocere diversi alimenti. I cestelli sono tutti impilabili e quindi è possibile cucinare di tutto contemporaneamente. Le vaporiere elettriche sono lavabili ed asciugabili in pochissimi minuti e con estrema facilità.

Scegliere una vaporiera: suggerimenti utili

Adesso che vi siete innamorati di questo elettrodomestico non vedete l’ora di acquistarne uno e, perché no, iniziare a mangiare sano e smaltire i chili in eccesso accumulati negli ultimi tempi. Bene, sicuramente la vostra è una scelta saggia, ma è utile soffermarvi ad esaminare con attenzione le caratteristiche tecniche che una buona vaporiera deve possedere.

Prezzo

Una vaporiera nel peggiore dei casi non costerà più di 150/200 euro. Sul mercato esistono anche prodotti un po’ meno accessoriati o di marche non proprio famose, il cui costo è nettamente inferiore.

Funzioni

La vaporiera elettrica è in grado anche di tenere in caldo i cibi cotti, riscaldare velocemente qualcosa che si era preparato in precedenza, cucinare aromatizzando i propri piatti grazie ad un diffusore studiato ad hoc e programmare le cotture affidandosi al timer e all’autospegnimento. Tutte queste funzioni sono utilissime ed in molti casi irrinunciabili. Ovviamente, più programmi può vantare la macchina, migliori saranno in tal senso le sue prestazioni.

Ricettario vaporiera elettrica

Gli accessori, si sa, sono spesso una discriminante non di poco conto per stabilire se un prodotto, a parità di prezzo, è genericamente più conveniente o comunque migliore di un altro. Alcune case includono un ricettario, altre cestelli e contenitori multiuso.

Comunque se la presenza di un ricco corredo di accessori dovesse influire eccessivamente sul prezzo finale dell’oggetto, è sempre possibile optare per un modello base e, grazie al vasto mercato di oggetti di ricambio e da corredo, comprare successivamente tutti gli accessori di cui si necessita. Chiaramente in questo caso vi consigliamo di verificare a priori l’effettiva reperibilità di questi oggetti sul mercato.

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.