Caldaia a condensazione domotica per gestire il riscaldamento con un’app

La gestione della caldaia permette di controllare il consumo ed ottimizzare l’uso del riscaldamento in base alle proprie necessità. Sappiamo che gestire i consumi energetici è diventata una priorità, sia per ridurre gli sprechi sia per abbassare i costi in bolletta.

Oggi la maggior parte della caldaie a condensazione funzionano con l’Internet of Things, ovvero si possono controllare da remoto tramite lo smartphone. Quando non siamo a casa possiamo utilizzare le app apposite per gestire il riscaldamento in maniera intelligente.

La grande innovazione della domotica nella gestione del riscaldamento è quella di poter riscaldare la casa evitando accensioni prolungate quando non occorrono e impostando temperature differenziate per i diversi ambienti.

Caldaie a condensazione e domotica

Le migliori caldaie a condensazione sono quelle che risultano compatibili con il sistema domotico presente in casa e che attraverso internet sono gestibili anche a distanza. I modelli più avanzati consentono l’accensione personalizzata, il controllo da remoto e di impostare la temperatura a seconda dei dati meteo.

Le caldaie a condensazione da interno hanno tra le principali caratteristiche il recupero dei gas di scarico e il loro riutilizzo. Questo implica un considerevole risparmio sul gas utilizzato. In genere quasi tutti i modelli sul mercato servono per produrre il riscaldamento e l’acqua calda e sono disponibili con potenza termica diversa.

Ci sono caldaie predisposte per la copertura di abitazioni piccole e modelli per soddisfare il fabbisogno di unità abitative più grandi. Se vuoi sostituire la vecchia caldaia e hai poco spazio a disposizione, la caldaia Pigma Green Link a marchio Chaffoteaux (vedi il sito) è un’ottima scelta per le sue dimensioni compatte. Questa caldaia a condensazione di classe energetica A è disponibile con una potenza di 25, 30 o 35 kW e può essere controllata da remoto grazie all’app Chaffoteaux.

Strumenti per gestire la caldaia

Oggi sono disponibili sul mercato molti prodotti, quindi diventa difficile scegliere quello effettivamente adatto ai propri bisogni e così si procede a tentativi, magari spinti dal prezzo o dall’offerta, rischiando di acquistare il prodotto sbagliato.

Innanzitutto è necessario capire di cosa abbiamo bisogno e quindi orientarci verso il prodotto che offre quelle determinate caratteristiche. Se per esempio il tuo obiettivo è solo quello di regolare la temperatura, allora un normale termostato va benissimo. Se invece vuoi programmare l’accensione e lo spegnimento della caldaia allora avrai bisogno di un cronotermostato perché ti offre la possibilità di impostare il timer. Se invece vuoi gestire la tua caldaia a distanza avrai bisogno di un cronotermostato wifi, perciò dovrai orientarti verso questo prodotto.

Questa prima scelta ti permette poi di passare alla fase successiva in cui valuterai le offerte dei diversi marchi e produttori.

Termostato smart

Il termostato smart è un accessorio fondamentale per impostare l’accensione e lo spegnimento dell’impianto di riscaldamento. Serve per ridurre gli sprechi e anche l’inquinamento ma soprattutto per abbassare i costi in bolletta. Con il termostato infatti si può regolare la temperatura impostandola sui gradi che si vogliono avere in casa.

Con il termostato smart il riscaldamento si accende quando la temperatura percepita è più bassa di quella precedentemente impostata. Allo stesso modo è utile per bloccarlo quando in casa si va oltre quella temperatura. I termostati smart hanno anche funzioni più innovative come quella che gli consente di rilevare il cambiamento di calore prodotto dalle cotture, dal sole o dalle persone presenti in una stanza.

Cronotermostato

Un altro dispositivo utile per la gestione domotica della caldaia sono i cronotermostati. Servono per programmare il riscaldamento in orari prestabiliti. Addirittura ci sono in commercio modelli che permettono di creare una programmazione settimanale con diverse fasce orarie. Questo strumento è particolarmente adatto a chi non vuole utilizzare il sistema di controllo a distanza e a chi non desidera apportare in futuro modifiche all’impianto.

Termostato e cronotermostato wifi

Sappiamo che il vero plus dei sistemi domotici legati al riscaldamento sono tutti quegli apparecchi interconnessi tra loro che possono essere comandati a distanza. Attraverso le app, i pc, gli smartphone e i tablet possiamo avere sempre sotto controllo il riscaldamento. Oltre a impostare accensione e spegnimento possiamo verificare in tempo reale tutti i dati che ci interessano.

I termostati e i cronotermostati wireless si possono utilizzare liberamente sugli impianti di riscaldamento autonomo. Chi vuole impostare temperature differenti nelle varie stanza di casa può dotare i termosifoni delle valvole termostatiche smart. Sono dispositivi intelligenti che consentono di ridurre ulteriormente i consumi energetici.

I vantaggi della domotica

La domotica è un insieme di tecnologie di ultima generazione che semplifica la vita delle persone. Si tratta di sistemi di automazione compatibili tra loro in continua evoluzione, che ogni anno migliorano e aumentano le loro funzioni.

In particolare la domotica applicata alla casa ha il potere di renderla interconnessa in tutte le sue parti, tramite la compatibilità dei vari dispositivi presenti. Le persone apprezzano questa tecnologia, soprattutto nel settore del riscaldamento e della termoidraulica.

Ciò che più piace è il fatto di poter gestire e monitorare i consumi anche a distanza e il poter fare il calcolo dei costi dell’impianto. Inoltre programmare e impostare il riscaldamento in maniera appropriata rispetto ai propri bisogni contribuisce alla sostenibilità ambientale del pianeta. Questo avviene perché si riducono le emissioni nocive e non ci sono sprechi energetici.