Come asciugare i vestiti in inverno

Con l’arrivo dei primi freddi e soprattutto dell’inverno, far asciugare i vestiti appena lavati diventa più complicato. In estate e nelle stagioni intermedie chi ha la possibilità di stendere all’aperto si ritrova con panni profumati e asciugati all’aria, davvero la soluzione migliore.

Ci sono mesi in cui non è proprio possibile farlo. E allora quali sono i sistemi per asciugare la biancheria senza che abbia odori sgradevoli? In questo articolo vediamo come fare, rispolverando qualche trucco della nonna e puntando anche su soluzioni più innovative.

Come asciugare i panni in inverno

Molto spesso non solo non possiamo stendere all’aperto a causa delle condizioni meteo sfavorevoli ma anche lo spazio disponibile in casa è alquanto ridotto. Ecco allora qualche consiglio che ci può aiutare nell’asciugare il bucato.

Fai la doppia centrifuga

La prima cosa da fare, per i capi resistenti ma non per quelli più delicati, è impostare la doppia centrifuga nella lavatrice. Con questo sistema saranno molto ben strizzati e non rilasceranno acqua, pertanto anche la fase di asciugatura sarà più breve.

Usciti dalla lavabiancheria puoi posizionare i vestiti su uno stendino all’interno di casa. Ricorda però di non sistemarli nei posti più umidi di casa e comunque lascia sempre una finestra un po’ aperta in modo che l’eventuale umidità prodotta non ristagni nell’ambiente.

Stendino elettrico

Se non vuoi più avere problemi per far asciugare i vestiti in inverno la soluzione migliore è lo stendino elettrico. Questo accessorio riscaldato, disponibile in tre modelli diversi, con ali, senza ali e a torre (scopri di più in questa guida sullo stendino elettrico di VestoCasa), è l’ideale sia per piccole case che per abitazioni grandi.

Ha una potenza che varia dai 100 ai 250W ed il suo utilizzo è davvero semplice. Prima stendi la biancheria e dopo colleghi la spina e premi il pulsante di accensione. In genere è in alluminio ma trovi in commercio anche modelli in metallo meno costosi.

Usa il deumidificatore

Per limitare il problema dell’umidità, che rischia di rimanere all’interno delle pareti domestiche, puoi ricorrere ad un deumidificatore (leggi la recensione di Ariston Deos 16). Lo devi posizionare vicino ai panni stesi e in poco tempo riuscirà ad assorbire l’acqua presente, velocizzando di conseguenza anche l’asciugatura dei vestiti.

Se la tua casa è già umida di per sé, l’utilizzo di un deumidificatore sarà fondamentale per prevenire la formazione di muffe e funghi negli angoli più insidiosi e quindi ti sarà d’aiuto per mantenere asciutto l’ambiente in cui fai asciugare i panni. Ci sono molti altri rimedi che ti potrebbe interessare conoscere per deumidificare una stanza.

Fonti di calore

Quasi tutti noi per velocizzare l’asciugatura dei capi di abbigliamento in inverno sfruttiamo le fonti di calore che abbiamo in casa, vale a dire termosifoni, stufe e condizionatori.

In genere si accosta lo stendino all’elemento che diffonde calore per facilitare l’asciugatura dei panni. Attenzione a non appoggiare direttamente sulla loro superficie i vestiti perché potrebbero rovinarsi o si potrebbe danneggiare anche la stessa fonte di calore.

Ventilatore

Per accelerare l’asciugatura della biancheria si può ricorrere ad un ventilatore che emana aria calda o aria fredda. In questo caso il processo di asciugatura sarà ancora più rapido, anche se poi la bolletta potrebbe schizzare verso l’alto, a meno che tu non disponga di un ventilatore senza pale che ha un basso impatto energetico. Puoi utilizzare un asciugacapelli solo se hai bisogno di velocizzare l’asciugatura di un capo di piccole dimensioni e di cui hai particolarmente bisogno, facendo molta attenzione a mantenere la distanza per non surriscaldare il dispositivo.

Asciugatrice

Naturalmente uno dei sistemi più efficaci e rapidi per asciugare i vestiti in inverno è l’asciugatrice. Ne esistono con varie capacità di carico e di diverse dimensioni, da valutare anche in base allo spazio che si ha in casa.

Le più performanti sono quelle con carica frontale, che si possono posizionare anche sopra la lavatrice, ottimizzando lo spazio, oppure i modelli slim che hanno poca profondità. L’unico neo è rappresentato dal fatto che è un elettrodomestico che consuma molta energia elettrica.

Come avere sempre biancheria profumata

Asciugare i panni in casa e non all’aria aperta non è la stessa cosa. Però ci sono dei rimedi molto validi per avere vestiti sempre profumati e in cui non restano sgradevoli tracce di umidità.

Bicarbonato e oli essenziali

Un’ottima soluzione naturale da spruzzare sui panni puliti consiste nel miscelare 250 ml di acqua distillata, 15 gr di bicarbonato e poche gocce di olio essenziale. Il bicarbonato ha il potere di eliminare l’umidità dai vestiti, mentre la fragranza che rimarrà sul bucato sarà quella per noi più piacevole.

Questo è uno dei rimedi della nonna più semplice da realizzare, senza dimenticare di arieggiare sempre molto bene gli ambienti in cui mettiamo ad asciugare i vestiti.

Sacchetti di riso

Anche il riso, ricco di amido, ha un elevato potere assorbente ed è in grado di eliminare con facilità l’umidità in una stanza. Nella camera dove sei solita stendere i panni metti dei sacchetti di carta oppure di stoffa pieni di riso.

Così facendo l’aria interna non sarà carica di umidità e i tuoi vestiti manterranno il loro gradevole profumo di pulito. Ovviamente il riso non accelera la velocità di asciugatura dei vestiti ma quantomeno saranno privi di odori poco piacevoli.