Altezza e spessore del materasso: consigli sulla scelta della misura ideale

      Commenti disabilitati su Altezza e spessore del materasso: consigli sulla scelta della misura ideale

Tra gli elementi da prendere in considerazione prima dell’acquisto del materasso ci sono la lunghezza, la larghezza e l’altezza. Se le prime due sono dimensioni standard stabilite da normative europee, altezza o spessore sono una libera scelta dei produttori.

Lo spessore di un materasso è soggetto a diverse variabili quali la tecnologia di produzione, i materiali impiegati e la dimensione. Per scegliere l’altezza giusta del materasso è necessario considerare il peso delle persone che dovranno sostenere, il tipo di rete utilizzato e il tempo trascorso a letto.

Lo spessore o altezza ideale del materasso

In molti si chiedono quale sia l’altezza giusta del materasso. Non esiste una risposta corretta a questa domanda perché non esiste uno spessore ideale. Di certo possiamo dire che un materasso troppo sottile, e realizzato con materiali molto morbidi, rischia di far avvertire le doghe o la rete che lo sostengono. Questo ovviamente non va bene e a risentirne nel tempo è indubbiamente la qualità del sonno.

L’altezza giusta è quella che rispecchia le esigenze personali ed è molto soggettiva. In molti casi per migliorare il confort di un materasso troppo sottile o tropp duro è utile sovrapporre un materasso sottile (topper), solitamente con spessore da 3 a 8 cm, che permette di aumentare la morbidezza di un materasso troppo duro o lo spessore di uno troppo sottile.

Tipologia di materasso

Il materiale con cui è realizzato un materasso incide sulla sua altezza finale. A seconda che sia a molle, viscoelastico, in lattice o in schiuma, gli strati che lo compongono hanno spessori diversi. La scelta dell’altezza non è casuale ma studiata per ottenere il massimo comfort e la più elevata ergonomia possibile.

I materassi a molle tradizionali hanno solitamente uno spessore di 22-23 cm che arrivano a 24 cm per quelli a molle insacchettate. L’altezza di un materasso in lattice varia da 19 a 24 cm. I materassi in memory foam solitamente sono alti da 20 a 25 cm. In generale possiamo dire che quando si cerca un materasso per bambini ci si dovrebbe orientare su materassi con circa 12 cm di spessore.

Spessore in base al mercato di riferimento

Lo spessore dei materassi non è uguale in ogni parte del mondo. In Italia fino a pochi anni fa l’altezza era compresa tra i 18 e i 20 cm mentre oggi si producono materassi alti tra i 23 e i 24 cm. E’ una tendenza che segue la tradizione americana, dove i materassi sono da sempre più alti rispetto a quelli europei.

Imbottitura e morbidezza

Il tipo di imbottitura di un materasso incide sulla sofficità che si avverte non appena ci si stende. Per sofficità d’impatto si intende la sensazione di morbidezza data da un tessuto soffice e spesso come ad esempio il cotone o il poliestere. Se l’imbottitura invece consiste in uno strato sottile in lana ciò che si percepisce maggiormente è la solidità interna del materasso.

Prezzo del materasso

Il costo dei materassi varia in base al loro spessore ed un materasso di 14 cm costa molto meno rispetto ad un materasso con un’altezza quasi doppia. Però il prezzo cambia anche a seconda del materiale con cui è stato realizzato, infatti un materasso in lattice è generalmente più costoso di uno a molle anche se con uno spessore più alto.

Misurare l’altezza di un materasso

Per conoscere l’altezza del materasso è sufficiente appoggiarlo a terra ed accostare un metro. La misura equivale allo spessore della lastra interna comprensivo dello spessore della fodera. La tolleranza tra questi due componenti è al massimo di 1 cm.

Per avere maggiori chiarimenti sull’altezza è bene rivolgersi ad un rivenditore competente. Saprà elargire consigli anche rispetto al modo in cui si dorme e alle caratteristiche fisiche. Infine, se possibile, non bisogna disdegnare la prova materasso vera e propria: è un ottimo modo per testare il prodotto.

About i-casa

Diplomato geometra, anche se non ho proseguito la professione, mi è rimasta una certa sensibilità verso tutto quello che riguarda il mondo della casa, in particolare per l'arredamento. Appassionato di fai da te, mi piace lavorare con il cartongesso, con il quale è quasi sempre possibile trovare soluzioni creative e funzionali. Adoro tutti quegli elettrodomestici che possono rendere la vita in casa più piacevole.